Arcelor mittal

Regione, domani consiglio regionale straordinario su ex Ilva: le parole di Senarega (Lega)

"A Genova non un posto di lavoro in meno"

arcelor mittal

Regione. “Anche se lo spegnimento dell’altoforno 2 di Taranto è stato al momento rinviato in ossequio all’indicazione del giudice di Milano, non siamo per nulla tranquilli” informa Franco Senarega, capogruppo regionale Lega Nord Liguria.

“Infatti, la questione ex Ilva non può essere risolta con l’intervento del potere giudiziario, ma doveva essere affrontata con buonsenso dall’esecutivo, che anche in questo caso si è dimostrato incapace e folle perché ha messo a rischio oltre 15 mila posti di lavoro (indotto incluso) e lo sviluppo del Paese in un settore strategico come quello dell’acciaio”.

A dichiararlo oggi il capogruppo regionale Franco Senarega, ricordando che domani è stata convocata, su richiesta della Lega, la seduta straordinaria monotematica dell’Assemblea legislativa della Liguria sul caso Arcelor Mittal.

“Nonostante i disastri del Governo Pd-M5S – ha aggiunto Senarega – auspichiamo che domani in consiglio regionale anche i gruppi dell’opposizione si uniscano alla maggioranza di centrodestra per fare fronte comune contro le loro politiche nazionali e a tutela dei lavoratori liguri e delle loro famiglie”

Conclude il capogruppo regionale: “A Genova non un posto di lavoro in meno. La Lega sta tra la gente e con la gente. Non pensa a poltrone, nuove tasse e ius soli”.

 

leggi anche
arcelor mittal
Il punto
Ex Ilva, la Regione incontra sindacati e tre lavoratori interinali: “Svolta nella politica industriale”
Generica
Consiglio monotematico
Ex Ilva, Toti: “Noi siamo con i lavoratori. La politica non può abdicare alla Magistratura”
Generica
Battaglia
Consiglio regionale, fronte comune per l’ex Ilva: “Nessun pretesto ad ArcelorMittal, rispettare gli accordi”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.