IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali 2020, il centro-destra riconferma la candidatura di Giovanni Toti

Costa (Liguria Popolare): "Il convegno di Genova è stata un'occasione importante per fare il punto sulle Regionali 2020"

Provincia. Un centro destra coeso che marcia compatto verso le Regionali 2020: è quanto emerso dal convegno organizzato da Liguria Popolare “Idee e valori al centro” che si è svolto ieri, domenica 17 novembre, allo “Starhotel” di Genova e che ha visto la riconferma di Giovanni Toti alla guida della coalizione di centro-destra nella prossima tornata elettorale.

A riunire i rappresentanti dei partiti è stata la lista civica Liguria Popolare: “Un progetto civico  che parte dal territorio e dalle persone per dialogare di questioni reali – ricorda il presidente e consigliere regionale Andrea Costa -. L’appuntamento di ieri è stato fondamentale per dare vita a un confronto diretto e per mostrare come sulle questioni importanti si possa e si debba restare uniti”.

Sensibilità diverse che nel dialogo diventano arricchimento: “In questi quattro anni di lavoro abbiamo sempre agito per il bene della nostra Liguria – aggiunge Costa – e al tempo stesso con una politica moderata ci siamo radicati sul territorio, partendo proprio dalle persone e non dagli slogan”.

Quello allo Starhotels President di Genova è stato un importante momento di incontro da cui ripartire e che ha visto tutte le forze politiche dialogare e confrontarsi con un obiettivo comune: quello di sostenere la candidatura di Giovanni Toti a governatore della Regione.

“Liguria Popolare ci sarà – sottolinea Costa – con lo spirito che ci ha contraddistinto da sempre: quello di dialogare e confrontarci perché la politica sia vicina al territorio e perché le differenze siano soprattutto motivo di arricchimento. Noi porteremo avanti con convinzione i nostri valori moderati, dando una casa a tutti coloro che non si riconoscono in logiche di partito ma vogliono comunque dare il loro contributo per il bene comune”.

“In questi anni Liguria Popolare si è radicata nel territorio e oggi è presente in tutte e quattro le province liguri – conclude Costa – il mio grazie oggi va a tutte quelle donne e quegli uomini che si sono riconosciuti nei valori che portiamo avanti e hanno deciso di aderire con entusiasmo al nostro progetto”.

Quasi 50 sono stati i savonesi che hanno raggiunto Genova per partecipare all’incontro e tra questi, oltre agli storici rappresentanti Susanna Karunaratne, Luigi Bussalai, Guido Viglietti e Fabrizio Ghione, si sono aggiunti anche altri che hanno scelto di aggregarsi al cammino di “Liguria Popolare” in questi ultimi mesi, “a testimonianza della forte crescita del nostro movimento civico certificata anche dal sondaggio di fine ottobre che ci ha attribuito un lusinghiero 5% a livello regionale” spiegano gli organizzatori.

Alla fine dell’assemblea sono stati programmati incontri nei diversi territori per illustrare le proposte di Liguria Popolare, tra questi ad inizio dicembre si terranno a Savona e Cairo assemblee con imprenditori e professionisti per illustrare la proposta sul recupero dei seminterrati a fini abitativi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.