IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piano sentieri a Finale, il Consorzio Outdoor: “Lavoro congiunto con il Comune a tutela del territorio” video

Il commento dopo la presentazione di ieri in sala consiliare

Finale Ligure. “Frutto di un lavoro congiunto tra il Comune di Finale Ligure, il Consorzio per la Promozione Turistica e la Tutela del Territorio Finalese e Finale Outdoor Resort, il Piano porterà alla realizzazione di uno strumento indispensabile per una corretta pianificazione territoriale. Questo progetto infatti, che si avvale del coinvolgimento di diversi professionisti del settore, permetterà di creare un modello di protezione e sicurezza ambientale in ottica naturalistica, geologica ed idrogeologica e di tutela di tutte quelle aree di interesse storico naturalistico che rappresentano un’eccellenza del nostro Territorio”.

E’ il commento del Consorzio per la Promozione Turistica e la Tutela del Territorio Finalese sulla presentazione di ieri in Comune a Finale Ligure.

“Il Piano sarà articolato in diverse fasi che consentiranno di identificare, valutare, regolamentare e manutenere la rete sentieristica locale: il catasto dei sentieri esistenti e l’inquadramento territoriale globale; il rilievo della rete delle strutture viabilistiche esistenti; le schede dei sentieri; il progetto di manutenzione della rete sentieristica; gli schemi particellari dei sentieri non esistenti su mappa catastale e, a completamento dell’offerta già esistente, la progettazione di nuovi sentieri che potrebbe interessare aree attualmente non valorizzate, garantendo comunque un regime di protezione totale nel rispetto dell’ambiente e della biodiversità”.

“Parallelamente all’aspetto tecnico del Piano vi sono altri aspetti fondamentali. Al fine di sviluppare un turismo esperienziale sostenibile, è necessaria una rete sentieristica organizzata nel rispetto e nella tutela del territorio insieme alla consapevolezza, che deve riguardare tutti, del valore e delle potenzialità di un contesto paesaggistico unico; a questo si aggiunge che l’organizzazione di un corretto utilizzo dei sentieri, per tipologia di utenti, farà sì che ognuno possa trovare spazio per praticare la propria attività outdoor in sicurezza e nel rispetto dell’ambiente”.

“Infine è importante sottolineare come, anche attraverso i sentieri, si possa riscoprire quel patrimonio storico e culturale del nostro Territorio, tracce di un passato che rendono ancora più completa l’offerta turistica di Finale Ligure. Il Piano di recupero e mantenimento dei sentieri è un progetto che potrebbe diventare un’importante occasione per realizzare una pianificazione omogenea di tutti i sentieri del comprensorio del finalese” conclude il Consorzio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.