IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Olmo, “Uniti per Celle” a tutela dei lavoratori: “Serve nuova convenzione”

Il gruppo consiliare presenta una interrogazione dopo l'avvio di alcuni licenziamenti

Celle Ligure. Il gruppo consiliare “Uniti per Celle” chiede chiarimenti al sindaco e alla maggioranza sulla vicenda Olmo.E lo fa con una interrogazione che sarà discussa nel prossimo Consiglio comunale nella quale si chiedere di rivedere la convenzione con la società se non saranno tutelati i lavoratori.

“All’articolo 11 l’accordo stipulato e approvato in Consiglio nel febbraio 2018 prevede il non trasferimento della attività produttiva, e l’impegno della società, nel corso dei lavori, a non fare venir meno alcuna posizione lavorativa in atto al momento della approvazione della convenzione” afferma il capogruppo Remo Zunino.

Una presa di posizione che seguono le parole del primo cittadino Caterina Mordeglia: “… Per noi resta valida la convenzione urbanistica approvata in Consiglio comunale e che prevede il mantenimento del negozio e la realizzazione del museo, con 30 posti di lavoro. Prenderò contatti con la proprietà per capire il contesto occupazionale attuale e in vista della riconversione urbana dell’area, che rappresenta un progetto molto immportante per il nostro territorio”.

Per questo il gruppo consiliare chiede: “Se è avvenuto l’incontro con la proprietà per avere le garanzie occupazionali previste dalla convenzione approvata, come sono stati giustificati i licenziamenti messi in atto e come la proprietà pensa di organizzare il reintegro dei dipendenti licenziati. Se in considerazione della mutata situazione iniziale, che vede un ridimensionamento occupazionale antecedente la sottoscrizione della convenzione, non sia opportuno annullare la convenzione approvata in Consiglio comunale in data 26 febbraio 2018, predisponendone una nuova che contempli maggiori garanzie occupazionali, inserendo nuove clausole stringenti ed operanti anche per mantenere gli attuali dipendenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.