IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Noli, petizione di 410 cittadini per dire No alle antenne 5G

E' stata consegnata questa mattina al sindaco Fossati

Più informazioni su

Noli. “Il Comitato nolese per la difesa di Salute e Ambiente” ha presentato in data odierna, 5 novembre, al sindaco del Comune di Noli una petizione firmata da 410 cittadini con la richiesta che non vengano concesse autorizzazioni all’installazione di sistemi mobili di quinta generazione “5G”, in mancanza di studi preliminari indipendenti su possibili rischi per la tutela della popolazione esposta.

La petizione segue quella presentata recentemente al sindaco di Finale Ligure da 822 cittadini e va nella stessa direzione di numerosi Comuni italiani che hanno espresso la loro contrarietà a questa nuova tecnologia – aggiuntiva e inesplorata – nei suoi effetti sull’uomo e sull’ambiente, caratterizzata da radiofrequenze mai utilizzate prima su ampia scala.

E proprio a Finale Ligure non sono mancate polemiche dopo il dietrofront del Comune sul contratto che aveva stipulato per le nuove installazioni e si attende ancora un via libera all’atteso convegno pubblico sul 5G, con esperti e personalità del settore.

La richiesta che arriva anche dalla comunità nolese è quella di avere studi scientifici e indipendenti in grado di dimostrarne l’innocuità per la salute umana e l’ambiente.

Il Codacons (coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori) aveva anche presentato un esposto in 104 procure per aprire indagini sui rischi per la salute connessi al 5G anche a seguito dello stop alle installazioni avvenuto in diverse città irlandesi e polacche.

Una mobilitazione europea che investe anche i comuni savonesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.