IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meeting del PD a Bologna, Toti: “Ho il terrore di conoscere quali progetti possano avere ideato”

"Ora ancora più preoccupato, fantasia del governo oltre ogni limite"

Provincia. In questi giorni il Partito Democratico si è riunito in occasione della convenzione programmatica di Bologna.

Il consigliere regionale di minoranza del PD Giovanni Lunardon, parlando del presidente Toti, aveva detto: “”Capisco che uno come Toti, che non è in grado di passare più di 5 minuti dietro la scrivania a lavorare per fare il Presidente della Regione, non riesca a seguire una convenzione programmatica durata tre giorni e durante la quale si sono alternati tutti i rappresentanti dei più grandi sindacati italiani, le associazioni delle categorie economiche, tra cui Confindustria, scienziati, intellettuali e uomini di cultura. Se lo avesse fatto si sarebbe reso conto che, in questi tre giorni, si è parlato di Italia, lavoro, Ilva, ambiente (soprattutto a fronte dei grandi cambiamenti climatici), investimenti, famiglia. Insomma si è discusso delle priorità che un partito affronta in un grande dibattito pubblico e aperto, com’è stato quello di Bologna”.

La risposta del presidente regionale non è tardata da arrivare: “Il capogruppo del Pd Giovanni Lunardon sostiene che io non conosca gli argomenti di cui si è occupata la convenzione programmatica del Pd riunita a Bologna – spiega Toti – sostiene Lunardon che si sono occupati di tasse e fisco, Ilva e politiche industriali e di molti altri argomenti. Ora che lo so, sono ancora più preoccupato: oltre lo ius soli, ho il terrore di conoscere quali progetti possano mai avere ideato. La fantasia di questa maggioranza e di questo Governo in effetti è oltre ogni limite”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.