IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maltempo a Bergeggi, Arboscello: “Agire senza indugi e velocemente sulle somme urgenze”

Sindaco e giunta pronti a liberare risorse per i danni

Bergeggi. Ammontano a 180 mila euro i danni causati a Bergeggi dall’ondata di maltempo del 23 e 24 novembre scorsi. La cifra, stimata in una dettagliata relazione dagli uffici tecnici del Comune di Bergeggi, riguardano gli interventi in somma urgenza.

Tali risorse non sono disponibili nel bilancio per il Comune rivierasco, già provato dalla mareggiata dell’ottobre dello scorso anno (che provocò danni per circa 800 mila euro, con una risistemazione a tempo di record da parte dell’amministratore). E come per l’ottobre dello scorso anno anche questa volta il sindaco Roberto Arboscello e la sua amministrazione sembrano intenzionati a “intervenire immediatamente e velocemente, per riportare prima possibile la situazione alla normalità”.

Già il 25 novembre, a un solo giorno di distanza dall’evento calamitoso, Arboscello firmava un’ordinanza sindacale inerente il ripristino, rifacimento e realizzazione delle opere pubbliche per la messa in sicurezza, ordinando al settore lavori pubblici di coordinare e procedere nel far eseguire detti interventi, procedendo in somma urgenza.

“Come per la scorsa volta anche in questo caso abbiamo ritenuto necessario procedere senza esitazione, senza attese, nel procedere alla messa in sicurezza del territorio e nel ripristino delle normali condizioni. L’auspicio è che, come per la scorsa volta, anche a fronte di quanto dichiarato dal presidente Toti e dal ministro De Micheli il lunedì, vengano poi destinate le necessarie risorse ai comuni che hanno proceduto in somma urgenza. Di certo non si poteva aspettare”, dichiara Arboscello.

Dopo l’emergenza ci sarà da affrontare il tema della riduzione del rischio idrogeologico, con gli enti locali, soprattutto i piccoli comuni, con problemi di ordine finanziario: “Gli interventi di riduzione del rischio e di messa in sicurezza del territorio sono da sempre stati prioritari per le mie amministrazioni. Negli anni molto è ststi fatto, e ne abbiamo visto i risultati, ma ancora tanto c’è da fare. Nel nostro piccolo continueremo a fare quanto possibile, sperando che l’annunciato piano straordinario per la Liguria venga posto in essere, con risorse finanziarie adeguate” conclude Arboscello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.