IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La vita quotidiana dei carabinieri e la “penna” di Margaret Mazzantini nel calendario 2020 dell’Arma fotogallery

Questa mattina la presentazione del calendario storico 2020

Savona. E’ stato presentato questa mattina nel comando provinciale di Savona il calendario 2020 dei carabinieri. Un appuntamento ormai storico per un oggetto divenuto “di culto”, “che in tanti – rivela il comandante Federico Reginato – amano esibire in ufficio”. Ma un oggetto, soprattutto, “che rappresenta un po’ la nostra presenza sul territorio: una presenza fondamentale e forte anche nei territori più distanti, quando veniamo chiamati qualcuno arriva sempre”.

Il calendario dei carabinieri è ormai giunto alla 87a edizione: la prima pubblicazione risale infatti al 1928, ed è stato pubblicato ogni anno a parte una breve parentesi dal 1945 al 1949 per ovvi motivi legati alla situazione storica post conflitto mondiale. “Ormai negli ultimi anni la tiratura e le vendite del calendario superano il milione di copie, con picchi di 1,3 milioni – rivela Reginato – è insomma un prodotto editoriale che riscuote sempre maggior successo”.

Il calendario di quest’anno racconta alcuni fatti realmente accaduti in Italia arricchiti da una scrittrice di livello mondiale, Margaret Mazzantini, che racconta e “colora” quegli eventi con sentimenti ed emozioni visti dalla parte del carabiniere inviato a effettuare l’intervento. “Testi bellissimi – commenta il comandante – arricchiti inoltre dalle tavole di un pittore contemporaneo particolarmente noto e importante, appartenente alla corrente della transavanguardia, Mimmo Paladino. Una veste grafica davvero molto particolare”.

Ogni mese è legato ad un episodio differente, e ognuno racconta il pathos e l’adrenalina della vita quotidiana di un carabinieri. A gennaio, ad esempio, si narra l’attivazione di una centrale operativa per un furto in abitazione, con le sensazioni di uno dei militari inviati sul posto. Febbraio è incentrato sulla tutela dell’ambiente, marzo su un carabiniere donna impiegato nelle missioni internazionali.

Il calendario 2020 dell'Arma dei Carabinieri

Ad aprile si racconta di una pattuglia intervenuta per un furto in un negozio: sul posto i militari trovarono in realtà un minorenne extracomunitario che stava ‘rubando’ penne e matite per andare a scuola che i genitori non potevano acquistargli. Un caso umano che, pur compiendo il loro dovere, i carabinieri hanno affrontato provvedendo ad acquistare in prima persona il materiale didattico per il bambino.

Le vicende si susseguono: a maggio l’eruzione di un vulcano sull’isola di Ginostra, a giugno l’irruzione in un night in cui erano costrette ad esercitare in condizione quasi di schiavitù delle baby-prostitute, a luglio la storia di un carabiniere fuori servizio che salva la vita un bambino piccolo grazie a un massaggio cardiaco. Ad agosto il tentativo sventato di suicidio da parte di un anziano, a settembre una storia di abusi all’interno di un asilo.

E ancora: ottobre è incentrato su un anziano malato e non autosufficiente che viene salvato da due carabinieri sfondando la porta di ingresso della sua abitazione; novembre su una donna anziana trascurata dalla famiglia e sul carabiniere che le ha fatto risistemare l’appartamento; dicembre, infine, sul terremoto ad Amatrice e sul “salvataggio” di alcune opere d’arte recuperate nonostante la difficile situazione.

Per averlo è sufficiente recarsi in caserma e farne richiesta, oppure ordinarlo tramite il sito dei carabinieri al costo di 2,50 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.