IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Indagato un cacciatore per la morte di “Grufi”, il cinghiale domestico ucciso nel suo recinto

Si tratta di un uomo di 75 anni

Laigueglia-Stellanello. Le indagini condotte dai carabinieri forestali potrebbero essere arrivate ad una svolta nel caso di “Grufi”, il cinghiale domestico ucciso da un colpo di fucile mentre si trovava nel suo recinto, all’interno del maneggio “Cavallo George” di Stellanello, dove era accudito da anni.

È stato infatti indagato, con le accuse di caccia in impianto sportivo e uccisione di animale, un cacciatore di 75 anni. Il fatto sarebbe avvenuto durante una battuta di caccia e l’uomo, in prima battuta, avrebbe negato di essersi accorto della presenza del recinto.

A salvare l’animale, nel 2015, era stato il sovrintendente capo della polizia municipale di Laigueglia Franco Berardi, che lo aveva trovato malconcio, ancora cucciolo, sul ciglio della strada nell’entroterra di Alassio e aveva deciso di portarlo con se e accudirlo.

Quindi, la decisione di affidarlo alle cure del maneggio, dove l’ex vigile lo andava a trovare di frequente, fino al tragico episodio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hood

    Trattandosi di un cacciatore in esercizio di caccia il reato di uccisione di animale non sussiste anche perchè il cinghiale in quel giorno era specie cacciabile. Sussiste invece il reato di cui all’art.30 lett. d) l’arresto fino a sei mesi e l’ammenda da lire 900.000 a lire
    3.000.000 per chi esercita la caccia nei parchi nazionali, nei parchi
    naturali regionali, nelle riserve naturali, nelle oasi di protezione,
    nelle zone di ripopolamento e cattura, nei parchi e giardini urbani,
    nei terreni adibiti ad attivita’ sportive;

    1. Scritto da passione sentieri

      meriterebbe la gabbia e buttare via la chiave nonè che perche hanno un fucile in mano possono fare ciò che vogliono mascherandosi dietro aun non sapevo