Riconoscimento

Festival teatrale di Borgio Verezzi: a Marta Zito il premio “Fondazione De Mari”

Viene assegnato ogni anno all’attore o all’attrice emergente che si sia particolarmente distinto al Festival

Borgio Verezzi. Il premio Fondazione De Mari, destinato ogni anno all’attore o all’attrice emergente che si sia particolarmente distinto al Festival di Borgio Verezzi, viene assegnato per l’edizione 2019 a Marta Zito, effervescente interprete del doppio ruolo di Beatrice, amante di Tonino, e Colombina, domestica in casa Balanzoni, nella versione de “I due gemelli veneziani” di Goldoni, realizzata da Natalino Balasso per la regia di Jurij Ferrini. 

Trepidante innamorata o combattiva servetta a seconda del personaggio così efficacemente portato in scena, Marta Zito ben rappresenta con la sua forte personalità lo spirito di Progetto Urt, una compagnia di giovani talentuosi ai quali va idealmente esteso il riconoscimento.

Il premio Fondazione De Mari sarà consegnato alla vincitrice dal presidente Federico Delfino la prossima estate, durante una serata del 54.mo Festival di Borgio Verezzi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.