IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

È allarme “bocconi avvelenati” a Cairo Montenotte: indagini in corso

“Chi trovasse bocconi sospetti è invitato a raccoglierli ed eliminarli con le dovute cautele”

Cairo Montenotte. Allarme bocconi avvelenati sulle alture di Cairo Montenotte, in zona Ferrere. L’avviso è della Protezione Animali, di cui una volontaria ha trovato un boccone sospetto vicino a casa (nella foto): è stato subito prelevato e consegnato per le analisi alle autorità sanitarie ed avvertita la locale stazione dei Carabinieri.

Enpa lancia quindi l’appello ai conduttori di cani ma anche ai proprietari di gatti che lasciano uscire gli animali per il giretto quotidiano, nonché ai curatori delle locali colonie feline libere.

“Chi trovasse bocconi sospetti è invitato a raccoglierli ed eliminarli con le dovute cautele; ben poco purtroppo si può fare per limitare l’avvelenamento della fauna selvatica”, hanno fatto sapere.

Le guardie zoofile volontarie dell’Enpa stanno svolgendo gli accertamenti per individuare e denunciale il colpevole, mentre chi ha informazioni utili da riferire può telefonare all’associazione, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, al numero 019.824735.

La zona è frequentata da cercatori di tartufi con i loro cani ed una delle ipotesi investigative è che qualcuno, con questa iniziativa illegale, voglia tenerli lontano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.