IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due savonesi alla tre giorni organizzata dal Partito Democratico a Bologna

Si tratta di Jan Casella, consigliere Comunale di Alassio e Paola Busso, consigliere comunale di Varazze

Provincia. Nella tre giorni di Bologna organizzata del Partito Democratico, tra le migliaia di partecipanti provenienti da tutta Italia, hanno presenziato anche esponenti del centro sinistra della provincia savonese: Jan Casella, Consigliere Comunale di Alassio e Paola Busso, Consigliere Comunale di Varazze. Con loro c’era anche Angelica Radicchi, la giovane genovese candidata alle ultime elezioni europee.

“A Bologna abbiamo finalmente sentito parlare di discontinuità, di temi centrali per la sinistra, di cui è necessario riappropriarsi. Per chi come noi si è speso alle primarie per l’elezione di Zingaretti è stato un  segnale importante della giusta direzione in cui lavorare. Un punto di partenza da tradurre anche nel nostro territorio per riportare la buona politica, quella che si occupa dei veri problemi delle persone” afferma Jan Casella.

“È stato importante partecipare a questo evento. Moltissimi contributi e testimonianze che hanno toccato i temi importanti per il nostro popolo: parità di salario tra uomo e donna, politiche ambientali che permettano di non restare inermi di fronte agli sconvolgimenti climatici che danneggiano il nostro territorio, innovazione e sicurezza nel campo del lavoro” dice Paola Busso.

“Bologna è stata un’importante occasione per parlare di diritti e dignità, di una società accogliente in cui i decreti (in)sicurezza lascino il passo a umanità, a serie politiche migratorie e alla lotta allo sfruttamento. Per un centro sinistra che non ceda alle sirene di una retorica dominante, ma che si ponga con coraggio alla testa delle grandi trasformazioni del nostro tempo portando avanti i valori di solidarietà, giustizia e accoglienza che l’hanno sempre distinto” dice Angelica Radicchi.

“Dopo il cambio dello Statuto del PD. e le parole di apertura a  tutte le donne e a tutti gli uomini che vogliono dare un contributo, aspettiamo un segnale forte e chiaro dal Partito Democratico Regionale e Provinciale, per permettere a un centro sinistra unito di vincere la sfida delle prossime elezioni regionali.” concludono Casella, Busso e Radicchi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.