IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controlli sui bus, Tpl dichiara guerra ai furbetti: scoperto anche un biglietto falso

Sulla linea Cairo-Savona ben 30 persone, alla vista dei controllori, hanno rinunciato a salire

Villanova d’Albenga. Prosegue incessante l’attività di controllo svolta da Tpl Linea sui mezzi per contrastare l’evasione nel pagamento dei biglietti e prevenire episodi di microcriminalità, in modo da rendere sempre più sicuro il servizio per utenti ed autisti. Nel fine settimana il servizio si è concentrato su due linee suggerite anche dalle organizzazioni sindacali nel corso dell’ultima riunione con l’azienda.

In particolare sono state passate al setaccio a Villanova d’Albenga, con il supporto dei carabinieri, le corse in arrivo da Alassio tra le 13.30 e le 14.15. In questa occasione non sono state individuate sostanze stupefacenti. Sono stati però elevati 6 verbali per mancanza di biglietto ed uno per titolo di viaggio contraffatto “ad arte”. Per questo ultimo caso si valuterà se segnalare il caso alla magistratura nel caso sussistano i presupposti. Il metodo di contraffazione ha infatti fatto suonare un campanello d’allarme nella società, che provvederà a fare altri controlli nei prossimi giorni.

Sulla linea Savona Cairo è stato invece inaugurato un nuovo servizio di controllo “a staffetta”. In pratica tutte le corse in partenza dalla stazione fino a corso Ricci sono state attenzionate. In questo servizio sono stati elevati 6 verbali sui bus in arrivo a Savona, gli autisti hanno venduto circa 25 biglietti all’ultimo minuto e circa 30 persone – alla vista dei verificatori – non sono salite sull’autobus. Sono stati inoltre fermati 4 utenti che volevano salire sull’autobus con bottiglie di vetro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.