IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Conto alla rovescia per la nuova stagione del teatro Gassman, si parte con Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti foto

L'invito del sindaco Dacquino: "Gli ingredienti per il successo ci sono tutti... Serve la cosa più importante, la risposta del pubblico..."

Borgio Verezzi. Conto alla rovescia e ultime ore di attesa prima del debutto della nuova stagione invernale del Teatro Gassman: domani, Venerdì 8 Novembre alle ore 21, si comincia parlando d’amore con la splendida Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti, con un testo di Philippe Claudel tutto giocato sul rapporto tra uomo e donna, indagato nelle sue sfaccettature più vere, profonde e intime.

“Parlami d’amore” racconta la vita di una coppia qualsiasi, dopo anni di matrimonio e in una sera qualunque, nel momento in cui qualcosa si spezza e il passato riemerge, rinfacciato e svelato a suon di battute e colpi bassi. Lui, alto dirigente ambizioso, ricco e in carriera, con qualche scheletro nell’armadio e tante mancanze come padre e marito. Lei, vulcanica ed esuberante, madre creativa che ha sacrificato carriera e sogni di ragazza per il marito, e ora non più disposta a chiuderli nel cassetto del dimenticatoio. La coppia ritorna a casa a tarda sera. La stanchezza rende l’atmosfera appesantita ed improvvisamente il temporale esplode nel salone della casa. Scoppi di voce, arie accigliate… i rimproveri cadono come una pioggia interminabile. Le battute si inseguono, una più frizzante dell’altra, pervase spesso da un umorismo nero ed ironico che strappa sorrisi e risate continue nel pubblico.

Sul palco, i due attori vestono dunque i panni di una coppia che attraversa una crisi profonda di valori e di punti di riferimento: duettano, si incontrano e scontrano con pungente ironia, rivelando man mano le fragilità e debolezze dei protagonisti. La crisi della coppia, come in tutti i testi di Claudel, riflette la crisi più ampia della società, dei valori, dei punti di riferimento e ci parla della difficoltà di uscire da schemi comportamentali imposti nel tempo dalla nostra cultura…

Uno spettacolo in cui il pubblico troverà non solo ironia, ilarità, battute, ma anche situazioni e sentimenti profondamente umani, nei quali ritrovare aspetti della vita vissuta di ognuno di noi.

La regia è dello stesso Francesco Branchetti, mentre le musiche sono di Pino Cangialosi.

Lo spettacolo è il primo della nuova stagione di prosa organizzata da I.So. THeatre con la direzione artistica di Luca Malvicini.

Il sindaco Renato Dacquino ribadisce ancora una volta l’importante opportunità rappresentata dalla programmazione culturale del Teatro Gassman, finalmente nuovamente “operativo”, e si rivolge a tutti i cittadini, a partire dai borgesi: “Il programma è vario, divertente e stimolante, i prezzi ragionevoli; il teatro è accogliente… invita ad uscire dalla routine… dal dialogo superficiale dei social… invita a vincere la pigrizia e ad immergersi nella vita e nelle emozioni… il Teatro Gassman poi è facilmente raggiungibile, e nei dintorni sono presenti diverse aree in cui parcheggiare… Gli ingredienti per il successo ci sono tutti! Cosa serve adesso? Serve la cosa più importante, la risposta del pubblico… Vi aspettiamo al Teatro Gassman!”.

Il costo dell’abbonamento a tutti e 7 gli spettacoli di prosa è di soli € 100, e rappresenta la soluzione più conveniente e agile (gli abbonamenti sono al portatore e non nominali). E’ anche possibile acquistare i singoli biglietti (€ 24 intero – € 20 ridotto over65 e under18) on-line sul sito www.teatroborgio.it oppure direttamente la sera dello spettacolo dopo le 20 presso il Teatro. Possibilità di prevendita anche presso i rivenditori autorizzati (Pietra Ligure – Ottica Pietrese, piazza S.Nicolò, 16 – Tel. 019 627710 – Loano – Tabaccheria n°1, via Cavour, 17 – Tel. 019 675631 – Ceriale – Bar pasticceria Bacicin, Lungomare Diaz 53 – Tel. 0182 992024).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.