IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cinghiali in ambito urbano, De Ferrari (M5S: “Modificare il regolamento regionale in ottica ecologica e incruenta”

Il pentastellato ha ricordato "il caso dei due cuccioli catturati quest'estate a Bergeggi, rinchiusi in una gabbia sistemata e uccisi sotto i colpi degli agenti preposti"

Regione. Nel corso del consiglio regionale di oggi Marco De Ferrari (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta di accogliere il contenuto della campagna social dell’Enpa Savona, modificando il regolamento regionale sulla gestione del cinghiale per quanto riguarda la cattura e il suo spostamento.

“Il caso dei due cuccioli di cinghiale catturati quest’estate in ambito urbano a Bergeggi, rinchiusi in una gabbia appositamente sistemata e immediatamente uccisi sotto i colpi degli agenti preposti, aveva fatto clamore mediatico e generato giustamente forte indignazione. A quest’atroce azione cruenta, unica prevista dal regolamento regionale, seguirono gli strazianti lamenti della madre dei due cuccioli che da fuori cercava di liberarli, lasciandola in preda a un pianto durato l’intera notte seguente”.

“Questi fatti cruenti hanno messo in luce una pessima scelta della Giunta regionale, cui noi come MoVimento 5 Stelle ci opponemmo fortemente già all’atto di approvazione del regolamento nella Commissione competente. Possibile che l’unica soluzione inserita nel regolamento regionale al punto 9.4 per i cinghiali recuperati in ambito urbano preveda il loro abbattimento? Successivamente all’episodio di quest’estate – continua De Ferrari – si è venuti a sapere degli altri due cuccioli superstiti, che sarebbero stati prelevati dagli agenti e sarebbero invece finiti in un’azienda di addestramento per cani da caccia. E pare che a fine agosto abbiano fatto la stessa fine atroce. Non solo una morte certa, dunque, ma finanche crudele. Perché?”.

“Occorre, come segnalato dallo stesso Enpa Savona, intervenire sul regolamento regionale attualmente vigente per la gestione del cinghiale nell’ottica della cattura e spostamento dell’animale in altra area regionale, adeguatamente attrezzata per poterli accudire fino a fine vita. Ricordo a questo proposito che la normativa nazionale in materia, contenuta nella legge 157 / 1992, invita le Regioni ad affrontare la problematica dando la priorità a metodi ecologici e incruenti”, spiega De Ferrari.

Che poi dichiara, concludendo: “Non condivisibile il fatto poi che, nella risposta alla nostra interrogazione, l’assessore Mai si sia detto favorevole ad accogliere le iniziative e le segnalazioni dell’Enpa in materia di animali da affezione, quali possono essere cani o gatti, ma ritiene che non siano ricevibili della stessa attenzione gli animali selvatici. Come se questi non fossero esseri senzienti, altrettanto degni di vita e benessere fisico e psicologico”.

Per la giunta ha risposto l’assessore alla caccia Stefano Mai, il quale ha sottolineato che la materia è regolata da norme nazionali rilevando che esistono problemi di ordine pratico per cui, essendo i cinghiali animali dalle attitudini opportunistiche, tendono comunque a tornare nei luoghi ove è maggiore la presenza di cibo. L’assessore ha quindi riportato il parere di ISPRA secondo cui «il trasferimento in un altro ambito rappresenta un’immissione e, come tale,  secondo la normativa  nazionale va esclusa in ogni conteso ambientale». Mai ha rilevato, inoltre, che il trasferimento degli animali dai centri urbani nelle campagne può creare problemi alla sicurezza sulle strade.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da passione sentieri

    bisogna ringraziare i cacciatori di questo quando anni fa anno incrociato i cinghialicon i maiali per avere un maggior numero di cuccioli