Chiude anche la A26, "verifiche tecniche" sui viadotti tra Pra’ e Masone dopo i falsi rapporti - IVG.it
Un'altra mazzata

Chiude anche la A26, “verifiche tecniche” sui viadotti tra Pra’ e Masone dopo i falsi rapporti

Tratto chiuso fino a data da destinarsi: a questo punto Liguria quasi isolata sulle grandi direttrici, guaio per i porti di Genova e Savona

coda svincolo a26 a10

Liguria. La Direzione di Tronco di Genova di Autostrade per l’Italia comunica che a partire dalle ore 21:30 di oggi, lunedì 25 novembre, sarà chiusa al traffico in entrambe le direzioni la tratta dell’autostrada A26 compresa tra l’allacciamento con l’autostrada A10 e lo svincolo di Masone.

Un provvedimento che rende ancora più disastroso lo scenario per i savonesi e in generale i liguri. La A26 rappresentava infatti l’unica alternativa credibile alla A6 per viaggiare verso nord: la chiusura “fino a data da destinarsi” rischia di mandare definitivamente in tilt la viabilità autostradale ligure, soprattutto per i mezzi pesanti, e aumenta l’isolamento della Liguria sulle grandi direttrici.

La chiusura del tratto è stata decisa al termine di un vertice nella Procura genovese “per consentire l’esecuzione di verifiche tecniche sui viadotti Fado Nord e Pecetti Sud, presenti in tale tratta. La Direzione di Tronco condividerà i risultati di tali verifiche con gli enti competenti”. E’ una conseguenza dell’indagine sui falsi rapporti di sicurezza sui viadotti: secondo quanto ricostruito erano stati alterati per permettere il passaggio dei trasporti eccezionali. Dopo il crollo del Ponte Morandi quei viadotti erano già stati interdetti ai trasporti eccezionali, ma il crollo ieri del viadotto Madonna Del Monte sulla A6 ha spinto gli inquirenti a una maggiore prudenza e a un provvedimento tanto drastico.

RIXI: “SEMPRE PIU’ ISOLATI” – “Mentre in Liguria stanno chiudendo viadotti e tratti di autostrada rendendo la regione pressoché irraggiungibile, il governo nicchia, totalmente privo di un piano strutturale di interventi. Il nodo di Genova è al collasso, il porto di Genova e quello di Savona, la prima Autorità di sistema portuale del Paese, sono di fatto isolati: non possiamo neppure immaginare quali siano le ricadute sull’intera economia nazionale e su tutto l’indotto portuale. Il ministro De Micheli batta un colpo, non c’è tempo da perdere e convochi i concessionari autostradali per fare un piano strutturale di emergenza”. Lo dichiara il deputato della Lega e responsabile nazionale Infrastrutture Edoardo Rixi. “Sul monitoraggio delle infrastrutture non si può più perdere tempo – conclude Rixi – Ansfisa c’è e allora diventi operativa al più presto, altrimenti continueremo a subire le emergenze anziché prevenirle, come dovrebbe accadere in un Paese civile”.

ITINERARI ALTERNATIVI

– Veicoli leggeri e autocarri fino a 7,5 ton (esclusi autobus)
Per la A26 dalla A10 uscire a Prà e proseguire fino a Masone tramite la SP 456 del Turchino.
Per la A10 dalla A26 effettuare il percorso inverso.

– Veicoli pesanti superiori a 7,5 ton e autobus
Per la A26 dalla A10 utilizzare la A7.
Per la A10 dalla A26 obbligo di deviazione sulla Diramazione Predosa Bettole, dalla quale, con fermo temporaneo e progressivo deflusso, sarà possibile procedere verso Genova lungo la A7. Potranno proseguire fino a Masone i soli mezzi pesanti con destinazione di scarico o carico nella zona collegata a tale svincolo.

– Itinerari di lunga percorrenza
Per i collegamenti tra la A4, A26 e A21 verso la Toscana, utilizzare la A21 fino all’allacciamento con la A1 e da questa raggiungere Firenze o riprendere l’autostrada tirrenica tramite la A15

Più informazioni
leggi anche
traffico aeroporto
Siamo sul baratro
“Con le autostrade chiuse i porti di Savona/Vado e Genova hanno una settimana di vita” parola di Signorini
Generica
Allo sbando
Chiusura autostrade, Toti furioso: “Ma in questi 15 mesi cosa hanno fatto?”
Traffico assente 26 novembre
Reazioni
Emergenza Liguria: proposte, commenti e polemiche su caos viabilità, disagi e danni economici
Matteo Salvini Edoardo Rixi
Affondo
Autostrade, Rixi (Lega): “Convenzione Mit-Cnr mai attuata, ora basta chiacchiere”
autostrada a26 svincolo a10
Normalità (o quasi...)
A26, sui viadotti Fado e Pecetti si torna a viaggiare su due corsie: limitazioni per i tir

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.