IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Uniti per Celle” torna all’attacco sui lavori per il rio Santa Brigida: “Cantiere lungo e impattante per l’economia del paese”

Dopo la lettera rivolta al primo cittadino ecco una interrogazione del gruppo consiliare

Celle Ligure. “Questa interrogazione segue la lettera da parte di ‘Uniti per Celle’ datata 31 ottobre scorso, nella quale, in sintesi, viene riconosciuta l’importanza dell’intervento di messa in sicurezza del rio Santa Brigida, ma si manifesta preoccupazione per l’impatto che il cantiere potrebbe avere sulla vita economica del paese, in particolar modo sul settore turistico” comunica il capogruppo del gruppo consigliare Uniti per Celle Remo Zunino.

“Nella stessa lettera ci si rende disponibili per contribuire alla definizione ed esecuzione di eventuali interventi che si rendessero necessari. Considerato che non si è avuto riscontro alla lettera e con i lavori che dovrebbero iniziare dopo la tracciatura della segnaletica orizzontale prevista per il 18 novembre e che per gli stessi è stimata una durata di 7 mesi”.

Zunino considera anche il seguente commento del sindaco Caterina Mordeglia: “L’intervento dovrebbe durare circa 7 mesi, speriamo che vengano conclusi entro giugno così da non creare ulteriori problemi a un traffico già congestionato in quel periodo”. Prosegue Zunino: “E le conseguenti perplessità relative all’ultima affermazione, in quanto il cronoprogramma del cantiere dovrebbe essere attentamente monitorato in modo tale da poter mettere in atto le azioni correttive del caso qualora eventuali contrattempi inficiassero la data di riconsegna, non affidandosi ad una generica buona volontà o alla speranza che tutto vada per il meglio”.

Il gruppo di “Uniti per Celle”, a questo punto, chiede:
– se è previsto, compatibilmente con il rispetto delle norme, che i lavori possano essere portati avanti anche nei giorni festivi, nei fine settimana, nelle ore serali o notturne;
– come il sindaco e la giunta intendono adoperarsi per garantire che il cantiere sia completato entro la fine di maggio;
– con quale frequenza la giunta informerà la cittadinanza sull’avanzamento dei lavori e sul rispetto delle tempistiche programmate.

“Si nota inoltre che non vi sono comunicazioni ufficiali circa il servizio pubblico dei trasporti in modo da consentire alla cittadinanza di organizzarsi per raggiungere i luoghi di lavoro o di studio” commenta Remo Zunino.

Di seguito la lettera:

“Caro sindaco,
pur riconoscendo l’importanza dell’intervento di messa in sicurezza del rio Santa Brigida, non possiamo esimerci dall’esprimere preoccupazione sui tempi per la realizzazione dell’opera e nello specifico, prendendo atto del ritardo dell’inizio dei lavori da parte di Anas, sui tempi necessari alla riqualificazione della tombinatura del torrente nel tratto stradale di competenza, considerando che il ritardo di inizio lavori avrà conseguenze sulla data prevista di ultimazione del cantiere (prima decade di maggio 2020).

Tale situazione, molto probabilmente, comporterà una posticipazione di fine lavori verso l’inizio della prossima stagione estiva. In tale contesto, vogliamo sottoporre alla Tua attenzione la nostra preoccupazione circa il rischio di una compromissione della prossima stagione estiva e, pertanto, sollecitiamo un Tuo costante monitoraggio delle opere e della loro realizzazione nel rispetto del programma di lavoro.

Ti chiediamo altresì di valutare il coinvolgimento di autorità, quale il Prefetto di Savona, per agire con tempestività e determinazione sull’Anas per garantire il rispetto delle tempistiche. Siamo poi venuti a conoscenza che entro l’anno alcune attività commerciali situate nel centro storico chiuderanno e riteniamo che una situazione caotica del traffico veicolare non potrà che contribuire in modo negativo ad accentuare le difficoltà di quei pochi imprenditori che, con grave difficoltà, riescono a sopravvivere alla crisi congiunturale in atto da molto tempo.

Quale gruppo di minoranza siamo a disposizione per contribuire, nei modi e nei tempi da stabilire, alla definizione ed esecuzione di eventuali interventi che si rendessero necessari”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.