IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto, incontro sulle “carte di qualità dei servizi pubblici”

Organizzato dal Comune e da Assoutenti

Più informazioni su

Borghetto Santo Spirito. L’amministrazione comunale di Borghetto Santo Spirito e Assoutenti Savona organizzano per mercoledì 20 novembre alle ore 20.30 presso Palazzo Pietracaprina un incontro aperto al pubblico che avrà come tema “Le carte di qualità dei servizi pubblici”.

“L’argomento – commenta Luigi Taboga di Assoutenti – è di estrema importanza perché tratta di questioni attinenti i servizi essenziali usufruiti da tutti, sia semplici cittadini che operatori economici. L’evolversi dei sistemi gestionali, sia pubblici che privati, hanno determinato e continueranno a determinare interventi normativi che condizionano oltre che la qualità della vita anche i bilanci delle famiglie e delle aziende. Purtroppo esiste da parte dei cittadini una scarsa conoscenza del settore e normalmente ci si ferma a giudizi superficiali sulla qualità e ad un duro giudizio sui prezzi senza soffermarsi sulle cause che determinano tali fenomeni”.

“Il cittadino, che con il suo contributo finanziario sostiene il sistema, assomiglia più ad un suddito che ad un diretto e determinante protagonista di ciò che lo riguarda così da vicino. Eppure esistono strumenti adatti e progressivamente più efficaci di tutela, di partecipazione e di condizionamento del potere esagerato di chi vende i servizi e detiene smisurati poteri, spesso monopolistici. Secondo i criteri della sussiediarietà (diritto costituzionalmente riconosciuto) la partecipazione del cittadino può influire in maniera eclatante sulle decisioni e sul controllo sia della qualità e della economicità dei servizi. Le norme sono previste dal Codice del Consumo, dalle leggi e disposizioni che regolano le Carte di Qualità dei servizi Pubblici, dalle disposizioni delle Autorità Garanti( Antitrust –ARERA- Autorità delle Comunicazioni- Autorità dei trasporti- ecc. ecc.) e dalle norme europee che riservano alle Associazioni dei Consumatori poteri di rappresentatività ed azione per tutelare i consumatori/utenti in ogni sede, anche giudiziaria”.

“L’azione delle Amministrazioni locali, che sembrerebbe ridimensionata dalla progressiva dismissione dei servizi comunali e la cessione ad Enti di maggiore estensione territoriale può e deve assumere maggiore importanza, con il ruolo di garante e controllore del rispetto delle norme che regolano i rapporti tra utenti e gestori del servizio, garantendo la parte più debole che è il cittadino”.

“Assoutenti e le altre Associazioni dei Consumatori secondo i principi che caratterizzano la loro azione saranno attivi ed intransigenti con la loro presenza e comunicazione a tutela deli interessi dei cittadini sia nella fase di elaborazione, revisione, e rispetto delle carte di qualità dei servizi e dei relativi regolamenti. Il sistema concordato per la risoluzione del contenzioso troverà nella metodologia dei reclami e della conciliazione paritaria motivo di soddisfazione per le parti in causa alla luce di una collaborazione fattiva e lungimirante”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.