IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Banner su 3 autobus: così Tpl aderisce alla “Giornata contro la violenza sulle donne”

Lunedì 25 novembre mezzi copriranno le tratte di ponente, levante savonese e Val Bormida 

Savona. Tpl Linea aderisce alla giornata internazionale di sensibilizzazione per l’eliminazione della violenza contro le donne. Tre autobus saranno allestiti con un “banner” sulle fiancate per ricordare lunedì prossimo 25 novembre la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

I mezzi copriranno per l’intera giornata le tratte del ponente, del levante Savonese e della val Bormida e compatibilmente con i turni guidati da autisti donne dipendenti della società di trasporto. Particolare attenzione sarà destinata alle corse maggiormente utilizzate dagli studenti che con il mezzo pubblico si recano e tornano da scuola in modo da inviare un preciso messaggio agli utenti più giovani.

Per questo motivo l’iniziativa sarà concentrata nelle ore di punta sulla linea 30 (Savona/Varazze) dove a Savona alla fermata della Torretta sull bus guidato dall’autista Roberta Rondinini, (orario di partenza 16,30) saliranno sul mezzo il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio ed il presidente di Tpl Linea Simona Sacone.

Alle 7,32 alla fermata di Finale Ligure Pia, via Genova (linea 40/ Savona/Finalborgo alla guida Viviana La Rocca, con prosecuzione poi sulla linea 40 Finale/Andora alla guida Lella Pezzato) saranno presenti per salire sull’autobus con l’adesivo di solidarietà il Sindaco Ugo Frascherelli, il direttore di Tpl Linea Giovanni Ferrari Barusso ed i genitori della giovane Janira D’Amato, la studentessa dell’Istituto Professionale Alberghiero di Finale Ligure barbaramente uccisa dal fidanzato nel 2017.

Analoga iniziativa anche in Val Bormida dove il mezzo del servizio pubblico contro il femminicidio guidato da dall’autista Monica Verdino sarà presente, alle 13,10, sulla corsa 45 in partenza da Cairo per Altare – Carcare – Mallare. Alla fermata successiva a quella di servizio per gli studenti dell’Istituto Patetta saliranno sul bus il sindaco di Cairo Paolo Lambertini accompagnato da Agnese Bellini Consigliere d’amministrazione di Tpl Linea ed i famigliari di Deborah Ballesio la donna valbomidese uccisa quest’estate a Savona.

L’iniziativa ha avuto la collaborazione del centro Antiviolenza “Artemisia Gentileschi” della provincia di Savona e dello Zonta club.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.