IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Allerta Rossa, Arpal schock: “Intensità dell’evento simile a quanto accaduto a ottobre 2016”

Attese 24 ore di precipitazioni, venti di burrasche e onde fino a 6 metri

Regione. Maltempo su tutta la regione con l’allerta rossa sul centro – ponente della regione, dalle 24 di oggi venerdì 22 novembre fino alle 24 di domani sabato 23, salvo modifiche. In particolare è prevista allerta arancione sulla costa da Spotorno a Camogli e nell’entroterra dalle 18 alle 24 di oggi, quindi rossa fino alle 24 di domani sabato 23 novembre. A levante allerta gialla fino alle 24 di sabato 23 novembre. Nell’entroterra di levante allerta arancione dalle 18 di oggi alle 15 di sabato.

Il punto sull’arrivo di una nuova ondata di maltempo è stato effettuato questo pomeriggio  nella sede della protezione civile regionale alla presenza del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, del sindaco di Genova Marco Bucci, dell’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone, del consigliere comunale delegato alla protezione civile del Comune di Genova Sergio Gambino e dei tecnici di ARPAL.

Per 24/36 ore ci saranno precipitazioni diffuse e persistenti – ha ribadito Francesca Giannoni, responsabile centro meteo di ARPAL –  intervallate da scrosci e da venti forti di burrasca e anche da una mareggiata intensa con onde fino a sei metri. L’equilibrio dei venti e l’intensità più o meno forte dello scirocco definiranno la localizzazione precisa delle precipitazioni che rimarranno più sulla costa se il vento è di scirocco. Solo sabato nel pomeriggio si valuterà la prosecuzione dell’allerta anche domenica. L’intensità dell’evento rimanda a quanto accaduto nel 2016 a Imperia e Savona con allagamenti diffusi nell’albenganese e nella zona delle bormide“.

“Si tratta di un evento di particolare importanza e intensità – ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti –  Si prevedono 24 – 36 ore di piogge ininterrotte, con vento forte e fenomeni violenti. Un fenomeno che ci preoccupa e non va preso sottogamba. Sarà interessato tutto il ponente, fino a Genova, dalle prime ore di domattina”. Il presidente Toti ha ricordato che “tutto ciò avviene su un territorio decisamente provato dalle precipitazioni: 1400 millimetri di pioggia già caduti a novembre su una media annuale di 1700 millimetri, tenendo conto che i fenomeni si verificano su un suolo molto secco”.

E per la nuova allerta è prevista l’apertura non stop della sala di protezione civile regionale, dei centri operativi comunali e l’annullamento degli eventi previsti a Palazzo Ducale. Allertati già i volontari e le colonne mobili. Il presidente di Regione ha invitato tutti i cittadini a tenersi informati attraverso i siti istituzionali prima di effettuare spostamenti e ha raccomandato di fare attenzione ai corsi d’acqua.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.