IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Allerta meteo, a Savona gli impianti sportivi privati esclusi dall’ordinanza di chiusura

Dopo settimane difficili che hanno dato origine anche a qualche polemica, per la prima volta l'ordinanza impone la chiusura solo delle strutture pubbliche

Più informazioni su

Savona. Niente più chiusura per palestre e impianti sportivi privati durante le allerte meteo. E’ questa la novità a Savona, dove per la prima volta le strutture private sono state escluse dall’ordinanza emanata dal Comune.

Fino ad oggi, infatti, tutte le ordinanze emesse in caso di allerta arancione o rossa includevano, sistematicamente, “l’interdizione delle strutture sportive pubbliche e private quali: piscine, palestre e campi sportivi localizzati nel territorio comunale”. Una dicitura che, di fatto, imponeva la chiusura a tutta una serie di realtà quali palestre o scuole di danza.

Uno scenario che danneggiava realtà private (dato che impediva loro di effettuare le normali attività) e che, in qualche caso, sfociava addirittura nel paradosso con casi “limite” (ad esempio scuole o palestre situate al primo piano che chiudevano quando al piano di sotto realtà commerciali restavano regolarmente aperte).

E così, compici forse qualche polemica o magari il desiderio di non danneggiare ulteriormente tali realtà (che nell’ultimo mese e mezzo hanno già dovuto chiudere in diverse occasioni), questa volta la dicitura “e privati” è stata eliminata dall’ordinanza. Un dettaglio che è destinato a diventare la norma: “D’ora in poi sarà così – conferma a IVG l’assessore alla Protezione Civile Maurizio Scaramuzza – Una decisione presa a mente fredda anche dopo richieste, sempre molto educate, di palestre che hanno sempre rispettato l’ordinanza. Anche perché nella maggior parte dei casi sono in zone ‘tranquille’ (a volte dentro i centri commerciali). Ci sembrava assurdo privarli comunque di giornate di lavoro, e in ogni caso la movimentazione di utenti non era cosi massiccia da creare problemi”.

Una novità giunta “in zona Cesarini” per l’allerta di oggi (tante strutture hanno già comunicato la chiusura a partire dalle 18 ai propri iscritti), ma che sicuramente non potrà che fare piacere a tanti savonesi che da domani potranno continuare a frequentare le strutture anche durante il maltempo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.