IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albisola Superiore, in un mese raccolti sulle spiagge 35000 mozziconi. Assonautica: “Problema grave”

"Come si può rimanere indifferenti di fronte a più di 80 bottiglie piene di mozziconi di sigaretta?"

Albisola Superiore. Sono trascorsi quasi due mesi dalla conclusione della campagna di sensibilizzazione #inspiaggiasenzafiltri organizzata dal Comune di Albisola Superiore con il patrocinio di Assonautica Provinciale di Savona ma l’argomento “mozziconi” è sempre attualissimo sui social ed in rete.

mozziconi

Dal 20 agosto al 17 settembre ogni martedì gli organizzatori hanno dato appuntamento ai partecipanti su una delle spiagge libere del territorio comunale per raccogliere mozziconi di sigaretta e metterli in bottiglia. “Si è trattato di un’esperienza interessantissima” spiegano da Assonautica, che ha partecipato nell’ambito del progetto PORT-5R, per una gestione sostenibile dei rifiuti nei porti del Mediterraneo. I soci hanno offerto ai fumatori portacenere tascabili, hanno distribuito brochure del progetto e locandine contro l’abbandono di mozziconi, spiegando le ragioni per le quali non si devono buttare a terra. Ora i quasi 35000 mozziconi in bottiglia sono stati presi in consegna da responsabili del Comune di Albisola Superiore in attesa di utilizzarli nell’ambito di un progetto di educazione ambientale, da realizzare in collaborazione con la scuola.

“In Assonautica si sta riflettendo sui risultati – scrivono – perché i mozziconi di sigaretta sono un piccolo rifiuto che però produce numeri grandissimi, creando problemi di inquinamento molto gravi. Dei 15 miliardi di sigarette fumate ogni giorno nel mondo la maggior parte finiscono per disperdersi in mare, rilasciando nell’ambiente marino le sostanze nocive che contengono. Sarebbe opportuno che ogni fumatore portasse sempre con sé un portacenere tascabile, quelli in commercio sono piuttosto economici ma si può anche sopperire riciclando qualsiasi scatoletta, ad esempio quelle delle mentine, oppure il pacchetto vuoto delle sigarette”.

“Sarebbe comunque consigliabile installare nelle città un certo numero di portacenere stradali – proseguono – soprattutto nelle zone all’aperto molto frequentate, alle fermate d’autobus, all’ingresso dei negozi, degli uffici, dei condomini. Essendo vietato fumare all’interno dei locali pubblici il fumatore butta la sigaretta a terra prima di entrare. Esiste una normativa che sanziona chi getta a terra i mozziconi, come qualsiasi altro rifiuto, ma se non ci sono portacenere in zona la sanzione sarebbe facilmente contestabile essendo la loro installazione prevista dalla stessa norma”.

mozziconi

All’ingresso della sede di Assonautica in Savona Lungomare Matteotti è stato appeso un vaso da parete pieno di sabbia che funge da portacenere. “E’ un primo passo nella lotta all’abbandono dei mozziconi, ma la strada da percorrere è ancora lunghissima – concludono – Chissà se l’esempio sarà seguito e tutti i negozianti metteranno fuori dal loro locale un contenitore dove depositare i mozziconi?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.