IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Borgio l’incontro sullo sviluppo sostenibile: “In Liguria turismo vecchio modello, serve cambio di mentalità” fotogallery

All’evento, intitolato “Sussidiarietà e… PMI per lo sviluppo sostenibile” era presente anche l’assessore regionale Ilaria Cavo

Borgio Verezzi. È stato un cinema-teatro Vittorio Gassman dalla buona presenza di pubblico quello che questa sera – a Borgio Verezzi – ha ospitato l’evento “Sussidiarietà e… PMI per lo sviluppo sostenibile”, organizzato dall’associazione “Cara Beltà” e dalla “Fondazione per la Sussidiarietà”.

A Borgio Verezzi l'incontro “Sussidiarietà e… PMI per lo sviluppo sostenibile”

In platea, oltre ai sindaci e agli amministratori locali, erano presenti il sindaco di Borgio Verezzi e ospite di casa Renato Daquino, l’assessore regionale ligure alla comunicazione, alla formazione e alle politiche giovanili e culturali Ilaria Cavo, il parlamentare ingauno del Partito Democratico Franco Vazio, il consigliere regionale di Forza Italia Angelo Vaccarezza, il presidente dell’Unione provinciale degli albergatori Franco Berlangeri e Vincenzo Bertino, presidente provinciale di Confcommercio.

Tra i relatori della serata, insieme a Paolo Desalvo e Luciano Pasquale, anche Giorgio Vittadini, presidente della “Fondazione per la Sussidiarietà”, che non ha risparmiato diverse frecciatine al modello di turismo ligure e agli approcci politici: “Una regione con un mare bellissimo, con tradizioni importantissime, entroterra bellissimo, perché ha un turismo basato ancora sul vecchio modello? – si domanda Vittadini – il vero problema è il cambio di mentalità, bisogna avere la capacità di intercettare il meglio del mondo, ma questo vuol dire sapere l’inglese, sapere cosa vuol dire una colazione internazionale, avere un mare all’altezza. In poche parole, vuol dire investire in qualità. Purtroppo nel mondo politico c’è una scarsa capacità di osservazione di quello che capita proprio più in basso”.  

A Borgio Verezzi l'incontro “Sussidiarietà e… PMI per lo sviluppo sostenibile”

Vittadini, poi, è entrato nel merito del rapporto oggetto della serata al teatro Gassman: “In un momento in cui in Italia si parla di decrescita felice, la piccola media impresa italiana e europea ha svoltato – spiega il presidente della fondazione – c’è una parte della piccola-media impresa italiana che ha aumentato i numeri. Non tutta. C’è una piccola-media impresa che è ferma e che butta giù il Pil italiano e un’altra che invece ha esportato, investito e costruito nuova occupazione, anche perché si è inserita nella globalizzazione ad alto livello. Questa impresa ha investito in capitale umano, la persona viene istruita, riesce ad intercettare la produzione mondiale mentre prima lavorava sul piano locale”.

Ilaria Cavo, assessore regionale alla formazione, è intervenuta alla serata dimostrando interesse per i risultati del rapporto presentato da Vittadini: “Mi aspetto una relazione che punti l’accento sulle esigenze delle piccole medie imprese – ha esordito l’assessore prima dell’inizio della serata – sul valore del capitale umano, che presta lavoro in queste imprese, che sono tante e che hanno percentuale di crescita importante anche in Liguria. Dal punto di vista della formazione recepirò quello che verrà detto, confermando il valore della sussidiarietà, sia delle piccole medie imprese come tessuto della nostra Regione, sia tutti gli interventi che abbiamo attuato e vogliamo attuare per il futuro”. 

A Borgio Verezzi l'incontro “Sussidiarietà e… PMI per lo sviluppo sostenibile”

Cavo ha poi elencato gli interventi già posti in essere dall’amministrazione regionale per far fronte alle esigenze dei dipendenti e delle piccole medie imprese liguri: “Abbiamo messo a disposizione con un bando dei voucher master per chi vorrà specializzarsi, anche per i lavoratori dipendenti. Questa è una misura importante, anche perché permette alle aziende di crescere e di far crescere i propri dipendenti – spiega l’assessore regionale – sulla formazione professionale intermedia, abbiamo attivato la formazione a sportello anche per le piccole medie imprese e a breve avremo un sistema di voucher anche in questo caso, per cui il personale potrà accedere a questi voucher e formarsi per tutto quello che manca o che serve per rimanere attivo nel mondo del lavoro e convertirsi verso l’alto. Vogliamo incrementare queste misure, anche in ambito tecnologico abbiamo importanti investimenti in programma. L’impegno della Regione è di far crescere l’azienda e il personale impegnato nell’azienda” ha concluso l’assessore regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.