IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

4 Chiese Trail, terza edizione conclusa con successo: vincono un super Gianluca Ghiano e Virginia Oliveri risultati

Il 3 Chiese Trail vede primeggiare Corrado Ramorino e Alice Minetti

Loano. Si è chiusa sotto il sole la terza edizione del 4 Chiese Trail, Memorial Lucio Burastero, evento di trail running la cui durezza si evince già dallo slogan, #solopercaviglieforti.

Nonostante la notte burrascosa e la copiosa pioggia caduta nei giorni scorsi, alla partenza presso Verzi di Loano si sono presentati 219 atleti che si sono dati battaglia lungo i due percorsi previsti dalla competizione, uno di 13 chilometri e l’altro di 20.

Nella versione corta, denominata 3 Chiese Trail di 13 chilometri di lunghezza e 800 metri di dislivello positivo, si è imposto uno stratosferico Corrado Ramorino (Citta di Genova e Berg Team) in 1 ora 26 minuti 12 secondi, seguito a poca distanza da Franco Fabio (Gsd Valtanaro) secondo in 1h31’10”; terzo Oscar Rebora in 1h32’37”.

A seguire, quarto Massimiliano Dalmasso, quinto Gianluca Fornaro, sesto Simone Aicardi, settimo Gianluca Aperlo, ottavo Riccardo Cassini, nono Paolo Rolando, decimo Pierangelo Dutto, undicesimo Danilo Basso, dodicesimo Fabrizio Nasi.

Tra le donne ha stravinto Alice Minetti (Atletica Roata Chiusani), quindicesima assoluta in 1 ora e 44 minuti e 16 secondi; seconda Irene Mantica in 1h50’28”, terza Ramona Siri in 1h59’34”. Quarta Paola Messina, quinta Tina Sbrissa. La gara corta è stata portata a termine da 89 partecipanti (68 maschi e 21 femmine).

La gara regina, il 4 Chiese Trail, di 21 chilometri e 1.450 metri di dislivello positivo, ha visto primeggiare un giovanissimo e formidabile Gianluca Ghiano (SD Baudenasca), classe 2000, che con l’incredibile tempo di 2 ore e 1 minuto ha letteralmente demolito il precedente record del percorso limandolo di ben 4 minuti. Alle sue spalle completano il podio maschile Andrea Fornero (Sportification) e Mattia Barlocco (BergTeam e WAA Ultra).

Quarta posizione per Enrico De Ferrari, quinto Giacomo Cereseto, sesto Andrea Stefano Pasero, settimo Emiliano Amalberti, ottavo Mirko Rizzo, nono Maurizio Ferratusco, decimo Simone Siri, undicesimo Paolo Emilio Testa, dodicesimo Alessandro Migliore, tredicesimo Mauro Giusquiami, quattordicesimo Ivan Pesce, quindicesimo Mirko Odasso, sedicesimo Piero Bello, diciassettesimo Stefano Alocci.

Il podio femminile ha visto nuovamente sul gradino più alto la fantastica Virginia Oliveri (Salomon e Berg Team) già vincitrice dell’edizione 2018, diciottesima assoluta in 2 ore e 37 minuti. Dietro di lei salgono sul podio Daniela Bonnet e Monica Fierile. Quarta Silvia Occhiena, quinta Angela Anni, sesta Marcella Ferraro, settima Anna Ricca. La gara lunga ha visto giungere al traguardo 128 atleti (106 maschi e 22 femmine).

Dopo una partenza fredda e umida le condizioni meteo hanno sorriso a concorrenti e organizzatori, offrendo una giornata velata ma tutto sommato gradevole.

La manifestazione si è svolta senza gravi incidenti; due feriti lievi a causa di cadute accidentali sono stati prontamente visitati dallo staff medico presente alla partenza e trasportati in via precauzionale al pronto soccorso per tutti gli accertamenti del caso.

Soddisfatto Davide Carosa, presidente dell’Asd Krav Maga Parabellum, società organizzatrice della gara, che ha commentato così la giornata: “Sono davvero felice che anche questa edizione ha visto una nutrita partecipazione di atleti, nonostante il meteo incerto. Questo certifica il grande lavoro svolto dai ragazzi del Team KMP che riescono ogni anno ad organizzare un bellissimo evento di sport e natura!“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.