IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Zonta club Alassio-Albenga e Finale Ligure onorano i 100 anni di Zonta International foto

Sono almeno 70 le persone intervenute all’evento organizzato da Giusy Nalbone e Patrizia Colman, al quale hanno partecipato diverse autorità  “Zontiane”

Alassio/Albenga. Sono almeno una settantina le persone che si sono incontrate presso il ristorante yacht club Marina di Loano, venerdì 11 ottobre, per onorare i 100 anni della nascita di Zonta International, nato nel 1919 da un gruppo di donne intraprendenti di Buffalo NY USA, che si riunirono per promuovere la professionalità tra i membri e servire i bisogni delle ragazze e delle giovani donne. 

Nel corso della serata lo Zonta Club Alassio Albenga ha consegnato i riconoscimenti Centennial Community Award al Comando Compagnia Carabinieri di Albenga e all’associazione #Cosavuoichetilegga?.

Un premio che, in occasione dell’anniversario del centenario, è stato promosso dal distretto 30 dell’Area 03 per dare il giusto riconoscimento ad organizzazioni che abbiano caratteristiche di eccezionalità e con oggettivi meriti nella promozione della condizione femminile.

“Il comando Carabinieri di Albenga è stato ritenuto meritevole di tale premio, ritirato dal tenente colonnello Sergio Pizziconi, per la professionalità con cui tutto il personale del comando si distingue nella seria collaborazione  e nella gestione della “stanza rosa”. La prima realizzata nella provincia di Savona. La stanza è un ambiente riservato, discreto e allo stesso tempo accogliente destinato alle dichiarazioni delle donne vittime di violenza. Dalla sua realizzazione è stata usata per raccogliere le denuncie di maltrattamenti in famiglia e per segnalazioni di  atti persecutori, per contrastare il fenomeno sempre più preoccupante che si manifesta soprattutto fra le mura domestiche. L’impegno dell’Arma in difesa delle vittime richiede una formazione da parte dei militari che sono chiamati ad assistere con estrema empatia” si legge nel comunicato.

#Cosavuoichetilegga? è stata individuata tra le associazioni ingaune  per aver collaborato in diverse occasioni nell’organizzazione di eventi finalizzati alla raccolta di fondi che hanno permesso di migliorare in maniera significativa la condizione femminile. Inoltre, domenica 20 ottobre 2019 dalle ore 13 alle 14, presso la sala storia patria di palazzo Ducale a Genova, si svolgerà uno speciale incontro letterario con performance di lettura teatrale in collaborazione con l’Associazione ingauna #CosaVuoiCheTiLegga?, che con le sue lettrici- attrici celebrerà i cento anni dalla nascita di Jerome David Salinger. 

“Persone straordinarie che con spettacoli intelligenti e al tempo stesso divertenti invitano ad una riflessione sulla condizione femminile. Tra gli eventi  più recenti si evidenzia quello realizzato a giugno, in collaborazione con il comune di  Borghetto S.S., con lo spettacolo teatrale “Sale d’Attesa” che ha permesso di destinare l’intero ricavato alla casa rifugio per donne maltrattate ‘L’isola che c’è'” spiegano dallo Zonta Club.

Nel corso della serata sono state poi ringraziate le socie che “con impegno, senso di appartenenza e dedizione hanno servito Zonta International con azioni locali di Advocacy e Service”. Sedici sono le socie che hanno ricevuto il Length of Membership Award: Piera Olivieri, Antonietta Barbieri, Teresa Ficcarelli, Iris Gaburri, Antonella Rossato, Mimma Pioselli, Luisella Banchieri, Mariangela Gerini, Graziella Montecucco e le socie fondatrici Marina Noberasco, Gabriella Peluffo e Maria Grazia Pozzi per aver dedicato dai 25 ai 43 anni  all’attività del Club Alassio-Albenga e quattro: Anna Cassalino, Carla Delfino, Piera Ferruccio e Marianna Risino tutte al servizio del Club di Finale Ligure da oltre 25 anni.

  “La scelta dei festeggiamenti nella data dell’11 ottobre è stata voluta perché coincidente alla giornata che le Nazioni Unite dedicano ai diritti delle bambine e delle ragazze nel mondo con l’obiettivo di migliorare le loro condizioni di vita coinvolgendo le famiglie, le comunità e la società intera. Zonta è dalla parte delle bambine nella lotta contro i matrimoni precoci” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.