IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vazio (PD): “Sì convinto al taglio dei parlamentari”. Battelli (M5S): “Obiettivo raggiunto” foto

Concordati anche la modifica dei regolamenti parlamentari e l’approvazione di una nuova legge elettorale

Liguria. “Voterò convintamente il taglio dei parlamentari”. Così il deputato ligure del partito Democratico Franco Vazio sull’attesa riforma all’esame del Parlamento.

“Fosse dipeso dal PD il taglio dei parlamentari sarebbe stato ancora più significativo e accompagnato da una differenziazione delle funzioni tra Camera e Senato, ma come tutti sanno le cose sono andate diversamente” aggiunge l’esponente Dem.

“Oggi lavoriamo su un fronte diverso, approvando in via definitiva un provvedimento che riduce in modo lineare di un terzo il numero dei deputati e dei senatori, che quindi saranno rispettivamente 400 e 200″.

Avevamo espresso forti riserve per l’approccio impresso dalla passata maggioranza a questa riforma. Ora con il nuovo Governo e la nuova maggioranza sono stati concordati anche la modifica dei regolamenti parlamentari e l’approvazione di una legge elettorale: questo per garantire sia l’efficienza e la centralità del Parlamento, sia la piena rappresentatività dei territori e degli elettori. Per queste ragioni voterò il taglio dei parlamentari”.

“Se vengono garantiti i principi e i valori della nostra Costituzione, se ciò si accompagna ad un risparmio per il Paese e ad una maggiore efficienza delle istituzioni, i percorsi personali e il futuro degli attuali parlamentari non possono costituire ostacoli o remore a decisioni giuste ed equilibrate” conclude Vazio.

parlamento

E anche il parlamentare del M5S Sergio Battelli afferma: “Finalmente oggi, grazie al M5S, votiamo il taglio dei parlamentari, un cambiamento che tutti avevano sempre auspicato ma nessuno era mai riuscito a ottenere. Noi voteremo compatti e mi auguro che tutte le altre forze politiche facciano lo stesso perché questa riforma ci permetterà di adeguarci agli standard europei assicurando anche un risparmio quantificabile in quasi 300 mila euro al giorno, non certo una cifra irrisoria. Ecco perché rimando al mittente le accuse di chi, come l’ex presidente della Camera Casini, parla di demagogia”.

Quanto alla modifica della legge elettorale il presidente della commissione per le Politiche Ue della Camera: “Ieri è stato messo nero su bianco l’impegno di tutti i capigruppo della maggioranza ad avviare un dibattito parlamentare. E’ ovvio che ci siederemo al tavolo per valutare tutti i contrappesi che il taglio dei parlamentari necessariamente comporterà. Sicuramente andrà aperto un dibattito sui regolamenti parlamentari, andranno adeguate ed equilibrate le due Camere, questo permetterà di rendere efficiente l’attività legislativa: meno leggi ma più efficaci”.

“Posso assicurare che stiamo creando un ecosistema diverso dal passato che ci porterà a discutere della legge elettorale, ma con un orizzonte lontano, di legislatura” conclude Battelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.