IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Settimana nazionale della protezione civile: diverse le iniziative nel savonese

Da Varazze a Finale, sono molti gli eventi organizzati per sensibilizzare la popolazione sulle buone pratiche di autoprotezione

Provincia. Nell’ambito della settimana nazionale della protezione civile il comune di Varazze – tramite l’associazione volontari di protezione civile A. Fazio e con la collaborazione del centro di educazione ambientale parco costiero Piani d’Invrea – si rende partecipe in iniziative di informazione mirata a fare crescere la consapevolezza dei rischi presenti sul territorio e per diffondere buone pratiche di autoprotezione. 

In data 12-13 ottobre ritorna la campagna nazionale “Io non rischio” per le buone pratiche di protezione civile. L’associazione Volontari A. Fazio sarà presente in piazza Dante a disposizione dei cittadini per fornire informazioni specifiche e consegnare materiale informativo sulla riduzione dei rischi, in particolare l’alluvione. 

L’iniziativa prevede la presenza del gazebo istituzionale, la tenda alluvione e la linea del tempo con mostra fotografica delle immagini degli alluvioni del 1915,1968 e 2010 gentilmente concesse dall’associazione cultura Varagine.it.L’evento di piazza del 12-13 ottobre, comunica il vice sindaco e assessore all’ambiente Luigi Pierfederici, apre inoltre la campagna 2019 di informazione, nell’ambito del ciclo di educazione ambientale che l’amministrazione comunale, l’associazione di volontari di protezione civile “A. Fazio” ed il centro di educazione ambientale parco costiero Piani d’Invrea condurranno durante l’anno scolastico sul sistema di allerta meteo, sul rischio idrogeologico e sulle buone pratiche di autoprotezione in caso di alluvione ed incendio, scenari che maggiormente hanno interessato il territorio comunale. 

Anche a Finale Ligure, il 12 e il 13 ottobre, i volontari scendono in piazza per la campagna nazionale di protezione civile “Io non rischio”. “Con questa esortazione si vuole attirare l’attenzione dei cittadini sulle buone pratiche da adottare nei casi di emergenza. L’Italia è un paese particolarmente esposto ai rischi sia naturali che antropici. La conoscenza e la consapevolezza dei rischi sono fondamentali nella riduzione degli impatti – spiega il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli – sarà week end di sensibilizzazione e di avvicinamento al mondo della prevenzione e dell’azione di protezione civile del e sul territorio. In questi anni la sensibilità alla tematica è di certo aumentata, ma non bisogna abbassare la guardia.”

Il 12 e 13 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle principali piazze italiane, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.  

Il cuore dell’iniziativa – giunta quest’anno alla nona edizione –  è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza. 

“Molto importante che i cittadini siano informati dei rischi derivanti da eventi naturali, nella maggior parte dei casi non prevedibili, quali il terremoto e l’alluvione, al fine di affrontare al meglio l’eventuale emergenza. In Piazza verranno spiegati concetti di base, molto spesso sottovalutati, ma importantissimi, su cosa fare prima durante e dopo l’evento. Grazie alla collaborazione delle due associazioni a Finale Ligure verranno affrontati tutti i rischi della campagna, una delle poche piazze in Italia” commenta Mauro Griffo, segretario dell’ Anti Incendio Boschivo e formatore per il Dipartimento di Protezione Civile della campagna “Io non rischio”.

“Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal dipartimento della protezione civile con Anpas-Associazione.

Sempre nell’ambito del servizio civile (universale), si segnala anche la proroga di una settimana della scadenza del bando per la selezione di 39.646 volontari, inizialmente fissata alle ore 14.00 del 10 ottobre 2019.

I giovani tra i 18 e 28 anni – cittadini italiani, di altri Paesi dell’Unione europea o di paesi extra Ue purché regolarmente soggiornanti in Italia – hanno quindi tempo fino alle ore 14.00 del 17 ottobre 2019 per presentare la domanda.  Il servizio civile prevede un impegno di 25 ore settimanali in attività di tipo sociale ed un rimborso spese di 439,50 € mensile per ciascuno dei 12 mesi di servizio

Si ricorda che la domanda può essere presentata esclusivamente on line, da PCsmartphone o tablet, accedendo alla piattaforma DOL https://domandaonline.serviziocivile.it tramite SPID, il sistema pubblico di identità digitale. I candidati non italiani che non possono disporre dello SPID potranno accedere alla piattaforma attraverso apposite credenziali da richiedere al dipartimento secondo la procedura riportata nella homepage del sistema DOL. Allo stesso modo potranno richiedere l’accesso con credenziali i giovani  richiedenti asilo o rifugiati o che in virtù di situazioni particolari non riescono a ricevere lo SPID dagli Identity Providers.

Numerosi sono i posti disponibili nella provincie di Imperia e Savona nei progetti gestiti da Centro Ancora e Confcooperative Imperia Savona presso gli asili nido gestiti dalla Cooperativa Jobel a Ventimiglia, Sanremo, Taggia, San Bartolomeo al Mare, Albenga (Progetto Giocare per Crescere 2019 (Imperia); la croce verde di Arma di Taggia (Progetto Non solo Emergenza 2019 (Imperia); le comunità per tossicodipendenti gestite dal centro Ancora a Ventimiglia ed Imperia (Progetto Dalla dipendenza all’autonomia 2019); i centri di aggregazione giovanile di Sanremo e Taggia (Progetto Spazio ai giovani 2019); i centri di accoglienza straordinari per richiedenti asilo di Bajardo, Imperia e Vallecrosia (Progetto A…come accogliere 2019).

Gli uffici sono a disposizione per ulteriori informazioni e/o affiancamento nella stesura della domanda. Per ulteriori informazioni gli interessati possono contattare i seguenti recapiti: centro Ancora – corso Garibaldi 20 – 18038 Sanremo Cell. 380 9022871.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.