IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Savona evita la sconfitta all’ultimo istante: 2 a 2 con la Lavagnese risultati

Nel primo tempo la sblocca D'Ambrosio, gli risponde Basso. Nella ripresa Edoardo Oneto porta in vantaggio gli ospiti, rimedia Ghinassi allo scadere

Vado Ligure. Il Savona, rivitalizzato dalla vittoria di mercoledì con la Fezzanese, è chiamato a dare continuità ai propri risultati. I biancoblù giocano la quinta partita in quindici giorni affrontano la Lavagnese, al Chittolina di Vado Ligure.

I bianconeri, ancora a secco di vittorie, si trovano al penultimo posto in graduatoria con soli 2 punti all’attivo; gli striscioni viaggiano nelle posizioni intermedie con 7 punti dopo 5 gare.

La cronaca. Alessandro Siciliano presenta il Savona con Vettorel, Castellana, Marchio, Lo Nigro, Rossini, Ghinassi, Giovannini, Fricano, D’Ambrosio, Tripoli, Disabato.

A disposizione ci sono Guadagnin, Pertica, Lazzaretti, David, Albani, Buratto, Vita, Tissone, Siani.

Gianni Nucera risponde con Nassano, Casagrande, L. Oneto, Avellino, Bagnato, Queirolo, Perasso, G. Basso, El Hadj Katim, Alluci, E. Oneto.

In panchina siedono Migliorati, Bacigalupo, Di Lisi, Di Vittorio, Romanengo, Biancato, Bonaventura, Di Pietro, Righetti.

Dirige l’incontro Gianluca Grasso della sezione di Ariano Irpino, con l’assistenza di Alessandro Cassano e Salvatore Nicosia (Saronno). Si gioca davanti a circa cinquecento spettatori.

Biancoblù schierati col 4-4-1-1; ospiti col 4-3-3.

La Lavagnese si affaccia subito nella metà campo locale e al 2° guadagna un angolo. Al 5° altro corner per i tigullini, ma nulla di fatto.

Al 6° il primo tentativo dei savonesi: Lo Nigro dalla distanza, a lato.

Al 12° punizione per la Lavagnese, colpo di testa di Edoardo Oneto: sul fondo.

Al 15° bianconeri pericolosi: Perasso serve un ottimo pallone per Luca Oneto, che all’altezza del dischetto non ci arriva per un soffio.

Ancora Lavagnese in attacco: al 16° colpo di testa di Gianmarco Basso, para Vettorel.

Al 18° primo corner per i padroni di casa; allontanato.

Al 22° Edoardo Oneto si esibisce in una splendida rovesciata, ma non trova la porta. Più Lavagnese che Savona in questa prima metà della prima frazione.

Al 26° palla da Disabato a Tripoli che calcia a rete: Nassano respinge.

Al 27° il Savona passa in vantaggio. Discesa sulla destra di Giovannini che va sul fondo, si accentra e serve un assist sottoporta per D’Ambrosio che anticipa Casagrande e deve solo spingerla dentro. 1 a 0.

Al 28° fallo di Luca Oneto su Giovannini: ammonito.

Cartellino giallo al 30° anche per D’Ambrosio, per aver fermato una ripartenza di Righetti.

La Lavagnese si scopre, contropiede biancoblù, Giovannini cerca di servire in mezzo Tripoli ma Bagnato evita il peggio intercettando.

Al 35° prova al tiro Alluci: a lato.

I locali cercano il raddoppio e al 37° calciano due angoli nel giro di un minuto. La retroguardia lavagnese non si fa sorprendere.

Al 39° la Lavagnese pareggia. Perasso scende sulla destra, traversone sul secondo palo, Righetti di testa imbecca in area Gianmarco Basso che con un tocco al volo fredda Vettorel. 1 a 1.

Al 42° Fricano ferma irregolarmente Alluci: cartellino giallo.

Al 44° bella conclusione ad incrociare di Tripoli: pronta la risposta di Nassano.

Al 45° è ancora Tripoli a chiamare Nassano alla parata; sulla respinta del portiere Giovannini appoggia la palla in rete ma era in fuorigioco.

Un minuto di recupero, poi si rientra negli spogliatoi. Risultato di 1 a 1.

Secondo tempo.

Al 4° Lavagnese pericolosa: calcio d’angolo di Basso, palla in mezzo, testa di Queirolo e palla fuori di un soffio.

Partita spezzettata da numerosi falli.

All’8° il primo cambio: entra Albani al posto di D’Ambrosio. Tre minuti più tardi dentro Buratto per Fricano.

Al 10° Marchio prova il diagonale da posizione defilata dalla sinistra, Nassano smanaccia, Disabato conclude e un difensore ospite si oppone.

Al 12° viene ammonito Queirolo.

Nucera effettua una doppia sostituzione al 14°: entrano Bonaventura e Romanengo, escono Bagnato e Alluci.

Al 15° ammonizione a Buratto per un fallo su Romanengo.

Al 17° va al tiro Tripoli: ampiamente a lato. Tre giri d’orologio dopo il numero 10 savonese conclude da posizione più centrale: alto di poco.

La Lavagnese è più concreta e al 21° si porta in vantaggio. Contropiede, palla da Righetti a Edoardo Oneto che batte Vettorel. 1 a 2.

Al 25° palla da Disabato a Buratto che calcia dal limite e sfiora la traversa.

Fallo di Romanengo su Giovannini al 26° ammonito.

Al 28° Vita sostituisce Lo Nigro: Siciliano è costretto a rendere la squadra più offensiva.

Ultimi tentativi del Savona, che prova a raddrizzarla. Al 30° angolo, palla in mezzo e deviazione di Castellana: a lato.

Al 31° cartellino giallo all’indirizzo di Righetti.

Al 33° Giovannini mette in mezzo dalla destra per Tripoli, conclusione alta. Poco dopo un destro di Albani è facile preda di Nassano.

Al 34° Righetti lascia il posto a Di Pietro.

Al 37° Marchio va ad allungare l’elenco degli ammoniti per un fallo su Edoardo Oneto: punizione dal limite. Di Pietro non inquadra la porta.

Al 39° entra in campo Pertica per Marchio. Al 42° Bacigalupo prende il posto di Edoardo Oneto.

Ultimo cambio degli ospiti, al 45°: Di Lisi per Perasso.

Sono cinque i minuti di recupero. Al 46° ci prova Vita, tiro senza pretese.

Al 48° Di Lisi viene ammonito e poi espulso per proteste.

È il 50°: punizione calciata da Disabato, palla in mezzo e Ghinassi insacca. 2 a 2.

Non c’è più tempo, arriva direttamente il triplice fischio. Il Savona evita in extremis la terza sconfitta in campionato; la Lavagnese deve rinviare l’appuntamento con la prima vittoria.

In classifica gli striscioni salgono a quota 8 punti; i tigullini sono penultimi con 3.

Domenica 13 ottobre i biancoblù saranno ospiti della Lucchese. I bianconeri riceveranno il Seravezza Pozzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.