IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Lucchese non aveva mai vinto, lo fa con il Savona: 1-0 in una partita tra due squadre in difficoltà risultati

Pochissime occasioni da rete in una sfida tra due squadre timorose e abuliche; decide un calcio di rigore a metà ripresa

Più informazioni su

Lucca. Dopo le tre partite consecutive di campionato giocate al Chittolina di Vado Ligure, il Savona torna a viaggiare in terra toscana, un mese e mezzo dopo il debutto con il Seravezza Pozzi. I biancoblù sono ospiti della Lucchese al Porta Elisa, una società che per 19 stagioni ha militato in Serie B ed ora viaggia nei bassifondi della classifica della D, dopo un’estate a dir poco travagliata sul piano societario. Gli striscioni di mister Siciliano arrivano a questa partita con un bilancio in perfetto equilibrio: due vittorie, due pareggi, due sconfitte.

La cronaca. La Lucchese guidata da Francesco Monaco manda in campo Coletta, Nannelli, Pardini, Ligorio, Benassi, Visibelli, Presicci, Cruciani, Falomi, Vignali, Gueye. Rossoneri in campo col 3-5-2.

Le riserve sono Marinca, Papini, Lici, Lucarelli, Dinelli, Belli, Bartolomei, Tarantino, Bipet.

Il Savona si presenta con Vettorel, Castellana, Tissone, Disabato, Ghinassi, Dinane, Pertica, Fricano, Vita, Tripoli, Lazzaretti. Anche Alessandro Siciliano schiera un 3-5-2.

In panchina siedono Guadagnin, Marchio, Albani, Giovannini, Siani, Lo Nigro, Shekiladze, Buratto, Amabile.

Dirige l’incontro Abdoulaye Diop (Treviglio), coadiuvato da Francesco Festa (Barletta) e Vincenzo Abbinante (Bari).

Si gioca davanti ad un migliaio di spettatori, dei quali un’ottantina ospiti. I tifosi rossoneri espongono uno striscione eloquente: “Non vogliamo la Serie A, ma cuore, grinta e umiltà”.

Si parte a basso ritmo, con i padroni di casa a tenere maggiormente il possesso palla.

Al 5° calcio d’angolo per la Lucchese; palla messa in mezzo, deviazione sul fondo.

Al 9° calcio da fermo di Cruciani, la sfera scorre in area dove irrompe Visibelli ma il suo tocco termina a lato.

Al 20° Falomi viene ammonito.

Al 22° angolo per il Savona: Disabato calcia sottoporta, la difesa locale respinge.

Al 25° risultato ancora 0 a 0; partita priva di azioni da rete, portieri inoperosi.

Al 26° corner per i rossoneri: lo calcia Cruciani, Vettorel fa sua la sfera.

La paura sembra avere la meglio tra due squadre che oggi non possono permettersi di perdere; non si scoprono e non osano, le iniziative sono timide e poco convinte.

Al 31° Tripoli raccoglie un errato rinvio della retroguardia locale e calcia di prima intenzione, ma non trova la porta.

Il secondo cartellino giallo, al 33°, è all’indirizzo di Pertica che ferma irregolarmente Vignali.

Al 37° il Savona si distende in velocità, Tripoli innesca Vita che conclude: a lato di poco.

Al 40° punizione calciata da Cruciani, palla scodellata in mezzo, la difesa biancoblù allontana.

L’arbitro non concede recupero. Si rientra negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

Secondo tempo. Si ricomincia senza sostituzioni.

Al 3° Fricano scocca un tiro dalla lunga distanza: alto di poco.

Al 7° Tripoli verticalizza per Vita, questi conclude in porta e Coletta para agevolmente.

Al 10° la prima sostituzione, nel Savona: entra Marchio per Dinane.

Ripresa un poco più vivace rispetto al primo tempo; le due squadre provano a creare qualche azione ma il punteggio non si sblocca. Tuttavia gli errori in fase di impostazione sono tanti, da ambo le parti.

Al 13° tra i locali Bitep prende il posto di Falomi.

Al 27° Castellana viene ammonito.

Al 29° il neo entrato Bitep entra in area e sfugge a Ghinassi che per fermarlo lo colpisce con una manata. Ammonizione e calcio di rigore: Cruciani non sbaglia. 1 a 0.

Monaco si copre subito per gestire il vantaggio attuando due cambi: entrano Bartolomei e Lucarelli, escono Presicci e Pardini.

Ancora Lucchese, al 26°: Vettorel para a terra una conclusione di Nannelli.

Al 28° Gueye entra duramente su Pertica: ammonito.

Al 31° scontro di gioco tra Vita e Lucarelli, quest’ultimo ha un gesto di reazione e viene espulso. Lucchese in dieci.

Al 33° Siciliano manda in campo Giovannini, esce Pertica. L’allenatore biancoblù, al 36°, si affida a Buratto e Siani: prendono il posto di Tripoli e Lazzaretti.

Buratto si fa immediatamente notare con un tiro dalla distanza che chiama Coletta alla respinta in angolo.

Al 40° Ghinassi si vede mostrare il secondo cartellino giallo per un fallo nelle zone centrali del campo: anche il Savona è in dieci.

I minuti di recupero sono cinque, nei quali non accade nulla di rilevante. La Lucchese esulta per l’1 a 0 che vale la prima vittoria stagionale.

Terza sconfitta in campionato per il Savona, che ora occupa la dodicesima posizione in graduatoria al fianco del Ligorna. Domenica 20 ottobre gli striscioni riceveranno il Bra, che è ultimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.