IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Rari Nantes Savona fa sua la battaglia a suon di reti col Telimar: 14 a 13 risultati foto

Grande protagonista Valerio Rizzo, autore di sei gol

Savona. Rari Nantes Savona e Telimar Palermo si sono rese protagoniste di un buon debutto in campionato, raccogliendo però poco. I biancorossi sono stati rimontati dalla Canottieri Napoli e si sono dovuti accontentare di un pareggio; i siciliani hanno ceduto con una rete di scarto alla Sport Management. Oggi si trovano di fronte alla Zanelli di Savona per il secondo turno di Serie A1.

on

La cronaca. La Rari, che sfoggia le nuove calottine davanti ad un pubblico numeroso e partecipe, circa trecento spettatori, conquista la prima palla al centro.

Ma a sbloccare il risultato dopo 1’15” è Del Basso dopo un rapido giro palla. A 5’53” Draskovic trafigge Morretti. La Rari reagisce all’inizio difficile e con Ettore Novara accorcia: 1-2 dopo 2’20”.

A 4’48” Rizzo conclude da posizione tre, Maddaluno devia con una mano e la palla si infila alle spalle di Washburn: 2 a 2. Rapida ripartenza savonese e Rizzo colpisce ancora. Cinque reti nella prima metà del tempo: Savona avanti 3 a 2.

La Rari insiste, trova soluzioni offensive con rapidità e a 2’32” realizza il più 2 con Molina. Il Telimar non resta a guardare: passano un minuto e 11 secondi e va a segno Saric. Partita molto intensa.

A 1’34” il destro di Vuskovic è potente e preciso e si infila alla sinistra di Washburn: 5 a 3. Il centrovasca Rizzo vuol celebrare al meglio il suo ritorno a casa e a 48″ dal termine del primo tempo realizza il 6 a 3, con cui si conclude un primo tempo in cui gli attacchi si sono messi in grande evidenza.

Secondo tempo, 52″ e palla al centro per Lo Cascio che la scaglia in rete: 6 a 4. Il Telimar fa girar bene palla ed il mancino di Zammit da posizione uno dopo 1’30” porta i siciliani sul meno 1. Tra i pali dei savonesi entra Da Rold al posto di Morretti.

La Rari torna a segnare a 5’51” con Bertino che prima conclude sul palo e poi ribadisce in rete per il 7-5.

Uomo in più per i biancorossi, ma Molina spara sulla traversa e Vuskovic sul palo. Rizzo conclude allo scadere dei 30″, para Washburn. Time-out ospite, la Rari difende bene.

Fallo grave da rigore di Del Basso e Rizzo trasforma: 8-5 a 2’18” da metà gara. Nell’ultima azione locale Vuskovic cerca la palombella e trova la traversa. Biancorossi avanti di 3 reti a metà gara.

Terzo tempo, prima palla agli ospiti e dopo soli 17″ Saric trova la via del gol: 8-6. Trascorrono 20 secondi ed è Molina ad andare a segno per il nuovo più 3.

Altri 16 secondi e tocca a Lo Cascio insaccare il 9-7. Passano 12 secondi e ci pensa Rizzo a ristabilire le distanze: 10 a 7.

A 5’22” Novara sorprende Washburn e porta per la prima volta la Rari sul più 4. Immediata la replica di Draskovic da posizione tre: 11 a 8.

A 3′ gran bell’assist di Giliberti per Maddaluno che da posizione cinque batte Da Rold per il meno 2. Gli arbitri vedono un fallo da rigore di Patchaliev su Del Basso a 45″ dalla fine. Cartellino rosso per il numero 2, al terzo fallo grave. Tra i fischi del pubblico Saric trasforma il cinque metri. Terzo tempo che si chiude sull’11 a 10.

Il quarto tempo inizia col coro “Rari Rari” dei tifosi che incitano la squadra nel momento più difficile. Angelini discute con arbitro e delegato, poi si comincia.

Adesso ogni pallone pesa di più e ci pensa Vuskovic a prendersi l’incombenza del tiro. Il suo primo tentativo è deviato fuori. Nell’azione successiva a 6’27” va a bersaglio: 12-10.

Draskovic colpisce l’incrocio dei pali. Il Telimar non appare provato dallo sforzo fatto per riaprire la partita e vuol completare l’opera. Da Rold respinge un missile di Del Basso.

È Galioto a tenere vive le speranze ospiti a 3’10” dalla fine con una bella iniziativa personale. 12 a 11.

A 2’49” Vuskovic pesca con un perfetto assist Caldieri in posizione uno e il numero 12 mette palla in rete per il più 2.

Fallo grave di Piombo, espulso definitivamente, Draskovic mette palla in rete ma è già stato fischiato il rigore. Lo stesso numero 11 lo segna a 93 secondi dalla sirena. Partita ancora aperta e time-out. Fuori per tre falli anche Campopiano.

È ancora Rizzo a 1’06” a scatenare l’urlo dei tifosi locali per il 14 a 12. Palermo non si arrende e a 53″ dal termine va in gol Draskovic. La Rari riesce a tenere palla fino a 2 secondi dalla fine. Time-out ospite, va avanti anche Washburn ma Da Rold para.

La sirena pone fine a polemiche e discussioni. La Rari centra la prima vittoria stagionale battendo un tenace Palermo per 14 a 13. La partita con più reti segnate in questi primi due turni della Serie A1.

I biancorossi si portano a 4 punti in classifica. Mercoledì 23 ottobre alle ore 19,30 giocheranno a Brescia. Sabato 26 ottobre alle ore 15 la Rari Nantes Savona ospiterà l’Ortigia.

Il tabellino:
Carige Rari Nantes Savona – Telimar Palermo 14-13 
(Parziali: 6-3, 2-2, 3-5, 3-3)
Carige Rari Nantes Savona: Morretti, Patchaliev, Boggiano, Vuskovic 2, Molina Rios 2, Rizzo 6, Piombo, Campopiano, Bertino 1, Ricci, Novara 2, Caldieri 1, Da Rold. All. Alberto Angelini.
Telimar Palermo: Washburn, Del Basso 1, Galioto 1, Di Patti, Occhione, Zammit 1, Giliberti, Saric 3, Lo Cascio 2, Maddaluno 1, Draskovic 4, Migliaccio, Sansone. All. Ivano Quartuccio.
Arbitri: Stefano Alfi (Napoli) e Attilio Paoletti (Roma). Delegato Fin: Carlo Salino (Albisola Superiore).
Note. Superiorità numeriche: Savona 5 su 12 più 2 rigori segnati, Palermo 5 su 16 più 3 rigori segnati.
Usciti per tre falli: Patchaliev a 47” dalla fine del terzo tempo, Piombo a 1’46″ dalla fine del quarto tempo, Campopiano a 1’33” dalla fine del quarto tempo, Saric a 1’23” dalla fine del quarto tempo, Galioto a 39″ dalla fine del quarto tempo. A 3’00” dalla fine del terzo tempo è stato ammonito per proteste Angelini. A 45” dalla fine del terzo tempo è stato espulso per proteste Bigatti, dirigente del Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.