IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Segula Technologies, rinnovati i membri della Rsu: la Fiom primo sindacato

E' la funzione ingegneria dello stabilimento Bombardier ceduta dal gruppo canadese lo scorso giugno

Vado Ligure. Alle elezioni per l’elezione della Rsu dell’unità produttiva Segula Technologies di Vado Ligure (già funzione ingegneria dello stabilimento Bombardier ceduta dal gruppo canadese lo scorso giugno) la Fiom Cgil si afferma come primo sindacato riportando 30 voti su 39 validi pari al 76,9 per cento ed elegge due delegati su tre. La Fiom elegge anche il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

“Con questo voto la Fiom si conferma il sindacato di gran lunga più rappresentativo nel settore metalmeccanico a pochi giorni dalla firma della convenzione nazionale tra Cgil, Cisl, Uil, Inps e Ispettorato Nazionale del Lavoro per la misurazione e la certificazione della rappresentanza, strumento per dare concreta applicazione alle intese su democrazia nei luoghi di lavoro e rappresentanza dei lavoratori – spiegano da Fiom-Cgil – Riteniamo molto importante che, a pochi mesi dalla cessione di ramo d’azienda, operazione che abbiamo contrastato nella convinzione che fosse importante mantenere l’integrità dell’intero sito produttivo, i lavoratori siano riusciti ad eleggere i propri rappresentanti per i prossimi tre anni”.

“L’attività della nuova Rsu non si limiterà ai rapporti con l’azienda ,con la quale chiederemo di iniziare quanto prima il confronto per sviluppare una contrattazione integrazione, ma dovrà inserirsi all’interno delle azioni che dovranno essere portate avanti dalle segreterie territoriali insieme alla rsu ed ai lavoratori di Bombardier per dare una prospettiva produttiva ed occupazionale chiara e duratura all’intero sito produttivo”.

La segreteria Fiom-Cgil Savona ringrazia “tutti i candidati che si sono impegnanti per ‘fare sindacato’ in un momento in cui rappresentare interessi collettivi è sempre più difficile nonché le lavoratrici ed i lavoratori che con la loro partecipazione al voto hanno fatto ancora una volta vivere la democrazia nel proprio posto di lavoro, cosa per cui la Cgil e la Fiom si sono da sempre battute. L’alta partecipazione al voto dimostra quanto il confronto diretto nei posti di lavoro rivesta straordinaria importanza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.