IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, gli studenti di quinta ginnasio del liceo classico Chiabrera in visita ad Atene foto

Una trasferta studio durata una settimana in occasione del "Progetto Tucidide"

Savona. Il giorno 30 settembre, trenta studenti del liceo classico di Savona, accompagnati da tre docenti sono partiti da Milano Malpensa alla volta di Atene e dei tesori della sua regione. Il progetto è nato da un’idea del dipartimento di lettere del liceo Chiabrera: permettere ad alcuni studenti meritevoli del secondo anno di visitare i luoghi più significativi della storia ateniese,la capitale stessa e la sua regione, l’Attica.

L’iniziativa si pone all’insegna dell’assoluta novità: “Si tratta di un viaggio studio – chiosa il dirigente scolastico prof. Alfonso Gargano – pensato per quegli studenti che si sono davvero impegnati molto e pertanto possono accedere a questo progetto di studio all’estero”.

Il progetto, che si chiama progetto Tucidide, prevede la possibilità di trascorrere una settimana nel cuore della cultura greca classica, e di frequentare al mattino la scuola statale italiana di Atene (https://www.scuolaitaliana.gr/), mentre il pomeriggio è dedicato alle uscite sul territorio e alla visita dei musei archeologico nazionale e dell’Acropoli e dei siti archeologici più significativi, quali l’Acropoli, il Ceramico, Capo Sounio e Maratona.

Savona, gli studenti di quinta ginnasio del liceo classico Chiabrera in visita ad Atene

“Preziosissima è stata la collaborazione con la scuola italiana di Atene, dove gli studenti sono stati accolti calorosamente dal dirigente scolastico Prof. Emilio Luzi e dal vicepreside prof. Davide Silvestri – spiegano dalla scuola savonese – che hanno permesso la condivisione degli spazi, la partecipazione alle lezioni nonché una rapida e cordiale integrazione tra gli studenti della Scuola di Atene e quelli del Liceo Chiabrera”.

“Le lezioni a scuola sono state bellissim – dice Beatrice, studentessa di quinta ginnasio che ha partecipato al progetto Tucidide – abbiamo avuto la possibilità di partecipare a lezioni di fisica e a dibattiti filosofici, ma anche di fare le nostre prime lezioni di neogreco”. Nella scuola italiana di Atene infatti è previsto lo studio del neogreco, che non è risultato così difficile agli studenti del Chiabrera, grazie alla loro conoscenza del greco antico”

“La mattina andavamo a scuola, mentre il pomeriggio, nei siti archeologici, visitavamo gli edifici dell’Atene classica e intervenivamo con esposizioni curate da noi per spiegare i templi e i monumenti” dice Caterina. “Con i professori, nell’antico cimitero di Atene, il ceramico, abbiamo letto alcuni passi dello storico greco Tucidide e li abbiamo commentati insieme: era strano e bello essere proprio nei luoghi dove probabilmente, più di duemila anni fa, quelle stesse parole furono pensate e poi pronunciate” commenta Guglielmo, anche lui entusiasta dell’esperienza. 

“Il progetto Tucidide è un progetto unico e fa capo soltanto alla nostra scuola e contiamo di mantenerlo sempre attivo, dato il successo dell’iniziativa – conclude il Preside Prof. Gargano – stiamo anzi lavorando per attivare, già dal prossimo anno scolastico 2020-2021, la possibilità di svolgere all’estero la maggior parte di quella che si chiamava alternanza scuola lavoro”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.