IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Rari va vicino all’impresa ma l’Ortigia riemerge nel finale e porta a casa i tre punti risultati foto

Il tris di Campopiano e le parate di Morretti fanno sperare a lungo i biancorossi, che subiscono un parziale finale di 0-3

Savona. In vetta alla classifica della Serie A1, dopo 3 giornate, c’è un terzetto. Ne fanno parte Pro Recco e Brescia, come da tradizione consolidata degli ultimi anni; lo completa l’Ortigia, che in questa stagione pare recitare il ruolo di terza forza del campionato, scalzando la Sport Management.

Gh

Pertanto gli aretusei arrivano a Savona forti del ruolo di capolista e decisi a mantenerlo contro i biancorossi che in questo avvio di campionato hanno ottenuto, nell’ordine, un pareggio, una vittoria ed una sconfitta.

Le due squadre fanno la presentazione sfilando accompagnate dai giovani della Rari Nantes Savona.

Si comincia. Dopo 1’24” Novara serve al centro Campopiano che mette in rete: 1 a 0.

Espulso Di Luciano, superiorità e la Rari la sfrutta al meglio: a 3’39” gol di Novara per il 2-0.

La difesa biancorossa concede pochissimo agli ospiti, costringendoli spesso a conclusioni forzate.

Va nel pozzetto Vidovic ma il tiro è affrettato. L’Ortigia si sblocca a 2’23” con la rete di Gallo a uomini pari.

Ad 1 minuto esatto dalla prima pausa Molina da posizione centrale fa partire un tiro che sfugge a Tempesti. 3 a 1.

A 27″ Vidovic ha ampio spazio per concludere e batte Morretti. Il primo tempo termina 3 a 2 per la Rari.

Secondo tempo. Fallo grave di Rotondo ma il tiro di Patchaliev è parato da Tempesti. Anche Morretti è in giornata e non si fa sorprendere.

Fallo di Gallo ed è rigore. Rizzo colpisce la traversa. Cambio di fronte, espulso Ricci e la stoccata di Di Luciano scheggia il palo.

Nuovo rigore a 3’25” per fallo di Giacoppo. Tocca a Vuskovic che si fa ipnotizzare da Tempesti: parato.

Morretti con gran riflesso respinge il tocco ravvicinato di Napolitano. La difesa savonese aggredisce alto gli ospiti che non vanno al tiro.

La Rari regge anche con l’uomo in meno per l’espulsione di Patchaliev. Secondo tempo che si chiude senza segnature.

Terzo tempo. Dopo 59″ palla da Molina a Novara, tiro improvviso di poco alto. A 6’31” Campopiano da distanza ravvicinata batte Tempesti per il nuovo più 2 locale.

Fallo grave di Piombo su Napolitano, para ancora Morretti. Poi Vuskovic dalla distanza centra il palo.

A 5’21” viene ammonito Angelini per proteste, mentre l’Ortigia ha chiesto time-out. Sull’azione il potente mancino di Gallo colpisce la traversa.

Rari con l’uomo in più per l’espulsione di Di Luciano. Angelini chiama time-out. L’azione sfuma senza attivare al tiro.

L’insidioso mancino di Campopiano è fermato da Tempesti. Uomo in più ospite e Morretti si oppone a Vidovic. Portieri protagonisti.

A 2’26” la rete di Di Luciano interrompe l’astinenza ospite: 4 a 3. A 1’06” cartellino rosso a Giacoppo per gioco violento. Tempesti para su Bianco. All’ultima pausa la Rari è avanti di un gol.

Quarto tempo e la palla al centro è di Vuskovic. Rigore per fallo di Rossi su Campopiano. Lo stesso numero 8 batte Tempesti: 5 a 3 dopo 20″. Tempesti protesta e viene espulso. Boato del pubblico che vede la Rari vicina all’impresa.

Rapido giro palla e a 5’09” Napolitano spinge in rete il pallone del 5 a 4.

Piombo ferma irregolarmente Napolitano al centro. Terzo fallo personale e uomo in più che Ferrero capitalizza a 4’04” per il 5 pari.

Le difese prevalgono ancora. Ma a 1’28” l’espulsione di Bianco lascia i locali con l’uomo in meno. Time-out e Vidovic da posizione tre porta l’Ortigia avanti nel punteggio a 1’10” dalla fine.

Fallo grave di La Rosa a 49″ dalla sirena. Angelini chiama a raccolta i suoi per disegnare l’ultima azione. Nessuno si prende l’incombenza del tiro e l’opportunità sfuma.

L’Ortigia vince 6 a 5. Il Savona avrebbe meritato di più ed esce tra gli applausi. In classifica i biancorossi, fermi a 4 punti, vengono riassorbiti nelle retrovie. Sabato 2 novembre la squadra savonese sarà ospite della Lazio.

Il tabellino:
Rari Nantes Savona – CC Ortigia 5-6
(Parziali: 3-2, 0-0, 1-1, 1-3)
Carige Rari Nantes Savona: Morretti, Patchaliev, Ricci, Vuskovic, Molina Rios 1, Rizzo, Piombo, Campopiano 3, L. Bianco, Bertino, E. Novara 1, Caldieri, Da Rold. All. Alberto Angelini.
CC Ortigia: Tempesti, Condemi, Abela, La Rosa, Di Luciano 1, Ferrero 1, Giacoppo, Gallo 1, Rotondo, Rossi, Vidovic 2, Napolitano 1, Caruso. All. Stefano Piccardo
Arbitri: Alessandro Severo e Fabio Ricciotti (Roma). Delegato Fin: Carlo Salino (Albisola Superiore).
Note. Superiorità numeriche: Savona 2 su 8 più 3 rigori di cui 1 realizzato, Ortigia 5 su 13. Espulsi Giacoppo nel terzo tempo per gioco violento e Tempesti nel quarto per proteste. Usciti per tre falli: Piombo nel quarto tempo. Ammonito per proteste Angelini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.