IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, la Rari Nantes Savona non sfigura a Brescia: 14-8 risultati

I biancorossi partono bene, ma i parziali subiti nei due tempi centrali si rivelano fatali

Savona. Pronostico rispettato a Mompiano, dove la Rari Nantes Savona cede il passo al Brescia guidato da Bovo, l’unica squadra che quest’anno pare in grado di poter reggere il ritmo della Pro Recco.

Comunque positiva, nel complesso, la prestazione dei biancorossi, che hanno ritrovato Lorenzo Bianco, il quale ha scontato la squalifica.

Prima della partita il presidente Andrea Malchiodi ha consegnato una targa a Valerio Rizzo, in omaggio per i sei anni trascorsi a Brescia e ai tanti bei ricordi lasciati in tutto l’ambiente biancazzurro.

Proprio Rizzo, dopo 6’20” di gioco, è il protagonista del primo episodio: un rigore parato da Del Lungo. Passano una trentina di secondi e il Savona passa a condurre con la rete di Bianco; poco prima della fine del primo tempo pareggia Presciutti.

In avvio di secondo tempo Campopiano va a bersaglio in superiorità numerica. La manovra bresciana trova fluidità e, nel giro di poco meno di quattro minuti, arriva la serie di cinque gol consecutivi che consentono ai padroni di casa di passare a condurre, in modo definitivo, il confronto. Li realizzano Presciutti, Nora, Alesiani a segno due volte di fila e ancora Presciutti. Prima di metà gara Bianco realizza il 6-3.

Nella terza frazione il Brescia prende il largo, arrivando al più 6 con le segnature di Figari, Cannella e Nikolaidis. Le reti di Vuskovic in superiorità e Rizzo accorciano le distanze, ristabilite da una doppietta di Cannella, il primo dei suoi gol è su rigore.

Rigore che fallisca Campopiano in apertura di quarto tempo. Poi Rizzo firma l’11-6, Nikolaidis il nuovo più 6 locale, quindi i gol di Piombo e Vuskovic portano il punteggio sul 12-8. Le reti di Tononi e Presciutti fissano il risultato sul 14 a 8.

“Più o meno, ce l’aspettavamo ma stasera è stata proprio tosta – dichiara a fine match, Jacopo Alesiani, uno dei tanti ex in acqua e autore di una rete -. Soprattutto nella prima fase della partita abbiamo commesso qualche distrazione, poi, a più riprese, siamo riusciti a imporre il nostro ritmo e, anche migliorando l’attenzione in difesa, e le cose sono andate per il verso giusto. Comunque, oggi, ho visto molto bene i miei ex compagni: hanno dei senatori di grande valore e i giovani, con dei compagni di così alta qualità, non possono che migliorare in fretta. Per quel che riguarda la mia situazione, mi trovo molto bene a Brescia: dal presidente all’allenatore, passando per i compagni, il contesto è veramente ideale, tutto sta andando alla grande e vediamo di continuare su questa strada”.

La Rari Nantes Savona tornerà in vasca, per la 4ª giornata di campionato, sabato 26 ottobre, nella piscina Zanelli di Savona, contro l’Ortigia. L’inizio dell’incontro è fissato per le ore 15.

Il tabellino:
AN Brescia – Carige Rari Nantes Savona 14-8
(Parziali: 1-1, 5-2, 5-2, 3-3)
AN Brescia: Del Lungo, Alesiani 1, Presciutti 4, Buha, Cannella 3, Nikolaidis 2, Balzarini, Nora 1, Presciutti 1, Tononi 1, Bertoli, Figari 1, T. Gianazza, M. Gianazza. All. Alessandro Bovo.
Carige Rari Nantes Savona: Morretti, Patchaliev, Boggiano, Vuskovic 2, Molina Rios, Rizzo 2, Piombo 1, Campopiano 1, L. Bianco 2, Bertino, E. Novara, Caldieri, Da Rold. All. Alberto Angelini.
Arbitri: D’Antoni e Calabrò.
Note. Usciti per tre falli: Cannella a 4’35” dalla fine del quarto tempo. Superiorità numeriche: Brescia 5 su 7 più 1 rigore realizzato, Savona 3 su 9 più 3 rigori di cui 1 realizzato.

rari

.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.