IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mobbing a ex dipendente Tpl, il legale dell’uomo: “Dirigenza colpevole, ora l’azienda agisca”

Le precisazioni dell'avvocato dopo la sentenza della Cassazione

Savona. “Contrariamente a quanto riportato, la Cassazione ha confermato che il dipendente della TPL è stato vittima di mobbing respingendo il ricorso dell’azienda”. E’ la precisazione che arriva dal legale di un ex dipendente di TPL Linea Srl, che lo scorso 4 ottobre si era visto ridurre a poco più di 30 mila euro (a fronte di una richiesta pari a circa 200 mila euro) il risarcimento dovuto dall’azienda di trasporto pubblico locale, nell’ambito di un lungo procedimento in sede civile arrivato fino al terzo grado di giudizio (qui sotto il link all’articolo).

“È vero che è stato rigettato anche il ricorso del lavoratore in punto entità del risarcimento del danno – precisa l’avvocato – ma non si comprende quale particolare soddisfazione possa manifestare l’azienda, in considerazione del fatto che è stato definitivamente acclarato che un proprio dipendente sia stato vittima di mobbing”.

“Ci si domanda se l’azienda pubblica intenderà agire nei confronti della dirigenza, che nel corso del processo è stata riconosciuta responsabile delle condotte per le quali il lavoratore è stato risarcito, ciò anche in relazione alla particolare natura dell’azienda” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.