IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meeting Città di Savona: un 2019 ancora in grande crescita

Il meeting Ottolia scala la classifica nazionale e vince il circuito federale. Buona anche la crescita nel punteggio complessivo

Savona. Il meeting Città di Savona – memorial Giulio Ottolia continua a crescere e scala la classifica nazionale degli eventi di atletica leggera. Archiviata un’entusiasmante edizione dei campionati mondiali a Doha, con ottime prestazioni per i colori azzurri, i riflettori sono ora puntati sulla classifica del Circuito Meeting FIDAL, che annovera sei tra le migliori manifestazioni italiane di atletica leggera.

Per il secondo anno consecutivo a trionfare è stato il meeting internazionale Città di Savona, dedicato al compianto Giulio Ottolia. La manifestazione, organizzata dal Cus Savona con la collaborazione del Cus Genova e il patrocinio dell’Assessorato allo sport del Comune di Savona, ha totalizzato 77.491 punti, con un miglioramento di 301 punti rispetto all’edizione 2018.

Malgrado il meteo del 29 maggio non sia stato uno dei migliori, si è assistito a un grandissimo spettacolo con il miglioramento di quattro record del meeting:
– Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) salto in lungo: 7.98 m
– Michael Berry (USA) 400 metri: 46”21
– Orazio Cremona (Sud Africa) lancio del peso: 20.35 metri
– Zhara Bani (Fiamme Azzurre) tiro del giavellotto: 59.01 metri

La riunione ha annoverato tra i suoi protagonisti una medaglia di bronzo olimpica, due argenti ai Giochi olimpici giovanili, tre medaglie ai campionati mondiali, tre podi ai Mondiali giovanili e addirittura 45 piazzamenti in top 3 nei vari campionati continentali. Sono stati ben 18 i paesi rappresentati, da quattro continenti.

Tra i migliori risultati, oltre ai succitati record della manifestazione, hanno fornito grande spettacolo al numerosissimo pubblico presente alla Fontanassa l’alassina Luminosa Bogliolo, campionessa mondiale universitaria, che nei suoi 100 hs si è imposta con 13”14, Marcell Jacobs, vincitore dei 100 metri con 10”19 (w +0.5) davanti all’ivoriano Arthur Cissè; i 200 metri, con il canadese, bronzo olimpico, Brendon Rodney, che ha stampato un ottimo 20”57 malgrado il vento contrario; il grande duello tra Lorenzo Perini e Hassane Fofana nei 110 hs, vinto dal primo in 13”67, con un metro di vento contro; l’entusiasmante spalla a spalla nei 400 metri tra Zoe Clarck e l’azzurra Giancarla Travisan, vinto al fotofinish dalla britannica in 53”02.

CLASSIFICA CIRCUTO MEETING
1. Savona 77491 punti
2. Nembro 76753 punti
3. Castiglione della Pescaia 71947 punti
4. Celle Ligure 71493 punti
5. Conegliano 70717 punti
6. Orvieto 67105 punti

TOP TEN ITALIANA
1. Golden Gala di Roma
2. Padova
3. Rovereto
4. Savona
5. Nembro
6. Lignano Sabbiadoro
7. Castiglione della Pescaia
8. Celle Ligure
9. Conegliano
10. Milano

La crescita del Meeting internazionale Città di Savona continua – dice Marco Mura, direttore organizzativo e anima dell’evento – questo mi rende felice e orgoglioso, aumentando la mia motivazione per fare ancora meglio nel 2020. Per il secondo anno consecutivo, Savona si impone nel prestigioso Circuito meeting FIDAL, ma soprattutto scala un’altra posizione superando, finalmente, il più ricco meeting di Lignano Sabbiadoro. Nell’edizione 2019 è stato determinante per l’incremento del budget il supporto della Fondazione Agostino De Mari e dei main sponsor Omnia Medica, Noberasco e Decathlon“.

“La manifestazione è stata promossa dalla Federazione Europea Area permit meeting, consentendo all’evento di diventare ancor più internazionale raddoppiando la partecipazione degli atleti stranieri – prosegue Mura – Sebbene il meeting sia relativamente giovane, quella del 2020 sarà la nona edizione, sono ben vent’anni che organizzo manifestazioni di alto livello alla Fontanassa, impianto che nel frattempo è stato completamente ristrutturato dal Comune di Savona, intitolato a Giulio Ottolia, diventando un autentico gioiellino per l’atletica italiana. Siamo partiti nel 2001, non avendo la disponibilità della pista all’epoca fatiscente, con il famoso Grand prix lanci, che in quattordici edizioni ha lasciato il segno a livello italiano e mondiale”.

“In molti avranno sicuramente ancora impressi i ricordi del record mondiale nel lancio del martello ottenuto dalla cubana Yipsi Moreno, che nel 2003 scagliò l’attrezzo a 75.14 m. Nel 2006 la Fontanassa ha ospitato di nuovo la nazionale cubana, capitanata dal primatista mondiale di salto in alto Javier Siotomayor, con la grandissima prestazione nel lancio del peso (19.54 m) della medaglia olimpica di Atene 2004 Ymisleidis Cumbà. Senza però dimenticare gli azzurri che hanno siglato a Savona grandi record: Silvia Salis (martello) 71.93 m, Marco Lingua (martello) 79.71 m, Paolo Dal Soglio (peso) 20.77 m”.

“In questi vent’anni abbiamo cercato di dare un taglio tecnico di alto livello, anche grazie alle ottime performance della pista azzurra Mondo realizzata nel 2011 e delle pedane, proverbialmente molto veloci. Discostandoci molto da altre manifestazioni, che hanno preferito concentrarsi soprattutto sull’aspetto turistico e “gastronomico”. Ormai il Meeting Ottolia è diventata, senza dubbi, la manifestazione sportiva più importante della provincia, rappresentando, per la città di Savona, un appuntamento atteso ogni anno da moltissimi appassionati, competenti ed esigenti, che affollano la Fontanassa per godersi lo spettacolo e tifare gli atleti azzurri e stranieri, che poi saranno protagonisti in giro per il mondo alle Olimpiadi, Europei e Mondiali”.

“Il merito di questa crescita, oltre al Comune di Savona, Fondazione De Mari e di tutti gli sponsor, va individuato nel numeroso staff organizzativo del Cus Savona & Cus Genova, che con passione e spirito di abnegazione permettono l’ottima riuscita della manifestazione. Nel 2019 la manifestazione è stata ripresa dalle telecamere di Sky, beneficiando della diretta streaming di Atletica italiana TV e chissà che nel 2020 non arrivi anche la diretta Rai. Il 2020 sarà l’anno olimpico, quindi si dovrà cercare di alzare ulteriormente l’asticella. La data, metà maggio, verrà comunicata ufficialmente nelle prossime settimane”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.