IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mareggiata da Apocalisse e fiamme al Terminal Auto: 30 ottobre, quando Savona finì in ginocchio fotogallery

Resterà per anni nella memoria di tutti i savonesi come uno dei giorni più neri nella storia recente

Savona. Il 30 ottobre 2018 resterà per anni nella memoria di tutti i savonesi come uno dei giorni più neri nella storia recente della città. Un vero e proprio scenario da Apocalisse, nel quale alla più tremenda mareggiata degli ultimi decenni si sommava l’incendio al Termina Auto che ha letteralmente messo in ginocchio il porto di Savona già provato dal rogo alla nuova sede dell’Autorità Portuale.

Allerta meteo del 29 ottobre e mareggiata: il day after

La mareggiata arriva, in realtà, già nella serata del 29 ottobre. Ore convulse, in cui i danni legati al maltempo si susseguono senza sosta: evacuazioni a Spotorno, allagamenti e chiusure sull’Aurelia, trombe d’aria in Valbormida, alberi caduti e blackout ovunque. Il vento che raggiunge i 180 km/h. Ad Albisola muore una donna, ad Albenga crolla il tetto della palestra Youniverse, il passaggio a livello tra Loano e Borghetto viene divelto, alla Caprazoppa l’illuminazione della galleria crolla su un pullman; al Malpasso si apre una voragine sull’Aurelia nella quale precipita per 6 metri un’auto con a bordo una donna.

E poi il mare. La furia delle onde invade l’Aurelia ad Albissola Marina, riempie di detriti il tratto tra Finale e Borgio Verezzi, sommerge il parcheggio del porto di Finale, si porta via il distributore di Marina di Varazze, cancella letteralmente il porticciolo di Celle Ligure. Lungomari cittadini devastati, spiagge e stabilimenti balneari pesante danneggiati dalla forze del mare, alberi caduti, strade chiuse perchè invase dai detriti o perché hanno subito danni: il savonese è in ginocchio. IVG racconta quelle ore terribili con una serie di dirette video da tutta la provincia.

NOLI, i danni della mareggiata:

ALBISSOLA MARINA, il sindaco Nasuti attacca Anas:

ALBENGA, il sindaco Cangiano conta i danni:

SPOTORNO, la mareggiata devasta la passeggiata:

ALASSIO, danni notevoli alle spiagge:

VARAZZE, nel disastro con il sindaco Bozzano:

CELLE, il mare distrugge una piscina e lancia i detriti dentro un bar:

LAIGUEGLIA, lungomare invaso dalla sabbia:

SAVONA, il dramma degli imprenditori balneari:

Ma a rendere il risveglio dei savonesi ancora più drammatico è anche un’altra notizia, ossia il rogo che distrugge il Terminal Auto nel porto di Savona. Le onde del mare fanno esplodere le batterie delle vetture, dando origine a un incendio spaventoso che nella notte devasta lo scalo causando danni enormi a uno scalo già provato dall’incendio pochi giorni prima della nuova sede di Autorità Portuale. IVG parola di “tragedia sfiorata”, con quasi 1000 veicoli a rischio esplosione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.