IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lunardon (Pd) a Toti: “Opere con la concessionaria per le autostrade? I soldi dovrebbe metterli la Regione”

"Toti ha perso la testa..." le parole dell'esponente Dem dopo l'intervista a IVG.it

Liguria. “Il presidente Toti ha definitivamente perso la testa. In un’intervista a IVG.it vaneggia della possibilità di realizzare la Gronda e altre opere con una concessionaria della Regione subentrando ad Aspi nel solo tratto ligure. Bisognerebbe che qualcuno gli spiegasse che quest’opera è finanziata con i pedaggi dell’intera tratta autostradale nazionale di Aspi. E che quindi se una concessionaria pubblica regionale rilevasse quel tratto non solo verrebbero meno i soldi per realizzare la Gronda, ma non ci sarebbero neppure le risorse per gli adeguamenti sulla sicurezza di cui necessita il tratto dell’A10 tra Genova e Varazze, che, ricordiamo, è la quinta autostrada italiana per incidentalità”.

L’affondo dei confronti del governatore arriva dal capogruppo Pd in Regione Giovanni Lunardon, che critica la proposta avanzata dal presidente dell’ente regionale.

“Del resto questa proposta di Toti non è una novità, visto che fa parte della delirante versione dell’autonomia regionale presentata dalla sua Giunta, con la quale la Liguria, unica regione del Nord Italia a prendere dallo Stato più di ciò che restituisce, richiede le più svariate forme di autonomia tranne l’autonomia finanziaria dei porti, che dovrebbe essere il nostro unico vero obiettivo” conclude Lunardon.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.