IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Legge elettorale regionale, “Commissione ristretta” per sintesi sulle 4 proposte di riforma

Al vaglio l'abolizione del listino e la preferenza di genere. Vaccarezza: "Più forza al voto dei liguri e meno accordi di partito"

Liguria. Oggi pomeriggio la I Commissione Affari Generali, Istituzionali e Bilancio, presieduta da Angelo Vaccarezza ha iniziato l’esame delle quattro proposte di legge di riforma del sistema elettorale regionale presentate da Lega Nord Liguria-Salvini, Movimento5Stelle, Partito Democratico e Liguria Popolare.

“Per snellire l’iter procedurale – spiega Vaccarezza – ho proposto, e ho ricevuto il parere favorevole dei proponenti, di creare una Commissione ristretta che in tempi brevi produca un testo base, che contenga le parti condivise, da sottoporre al Consiglio regionale”.

Il presidente sottolinea: “Da una prima analisi dei documenti sono emersi due aspetti interessanti. E’ chiara la volontà comune di procedere all’abolizione del listino e di introdurre la preferenza di genere. L’inserimento di queste modifiche – aggiunge – darà la possibilità ai liguri di scegliere tutti i consiglieri regionali, che saranno quindi eletti tramite preferenze, facendo venire meno la prerogativa del listino dei cosiddetti “nominati”.

Il presidente illustra alcuni aspetti delle proposte di riforma elettorale: “I seggi del listino verranno tutti espressi con le preferenze, dando maggiore rappresentanza ad ogni territorio, attraverso chi vive e lavora nei Comuni e raccoglie quindi il consenso dell’elettorato. L’inserimento della preferenza di genere – aggiunge – adeguerà la legge elettorale ligure a quella nazionale”.

La Commissione ristretta si riunirà non appena i gruppi indicheranno i propri rappresentanti e il presidente lancia un appello ai colleghi: “I prossimi giorni saranno determinanti per capire chi su questa battaglia di democrazia concreta, che dà più forza al voto dei liguri e meno agli accordi di partito, intenderà spendersi davvero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.