IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ladro seriale sacrilego, decine di colpi nella chiesa di Sant’Amborgio ad Alassio

Indagini su altri furti nelle chiese alassine: 50enne denunciato per furto aggravato

Alassio. Da tempo qualcuno, imperterrito e incurante di essere osservato, ha pensato bene di “alleggerire” la cassetta delle offerte della chiesa di sant’Ambrogio di Alassio, sottraendo le offerte che i fedeli lasciavano ogni qualvolta si recavano in chiesa.

In ogni momento della giornata, il “pellegrino” era solito recarsi in chiesa e in un batter d’occhio, munito dei suoi attrezzi di lavoro, la svuotava e portava a casa il “bottino”. Una tale situazione non poteva più essere tollerata, di conseguenza il parroco ha avvertito i carabinieri del nucleo operativo di Alassio che, dopo una rapida attività di indagine, durante la quale i carabinieri si sono improvvisati fedeli e sacrestani, hanno individuato il ladro seriale sacrilego, seguendo, con discrezione le sue mosse.

furti chiese alassio

Poi hanno deciso di intervenire, cogliendo in flagranza di reato il responsabile. Lo hanno trovato munito dei suoi “attrezzi da lavoro”, che nell’immediatezza sono stati sequestrati. Si tratta di un uomo di 50 anni, di nazionalità marocchina, con vari precedenti di polizia, domiciliato a Sanremo, fermato e deferito all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato e possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

L’attività del personale del nucleo operativo della Compagnia di Alassio, a seguito dell’identificazione del ladro seriale, ha indirizzato l’attenzione su altri furti commessi nelle chiese di Alassio, sui quali sono ancora in corso accertamenti investigativi da parte dei militari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.