IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Procura smentisce Tirreno Power: “Tecnici Arpal hanno confermato violazioni ambientali”

Il procuratore capo Ubaldo Pelosi precisa in merito alle deposizioni nell'udienza di ieri

Vado Ligure. “I tecnici Arpal hanno confermato violazioni dell’AIA”. Così il procuratore capo di Savona Ubaldo Pelosi precisa sull’udienza di ieri in tribunale nel processo su Tirreno Power. La Procura smentisce quanto evidenziato dall’azienda in merito alle deposizioni dei tecnici di Arpal, sentiti in aula nell’ambito del dibattimento.

Tra le violazioni sono state riportate quelle relative al capo di imputazione, in particolare il superamento nell’ottobre 2013 del parametro sul cromo. Ma non solo: l’utilizzo O.C.D. con tenore di zolfo superiore al limite massimo dello 0,3%, il superamento del parametro del boro, oltre alla mancata calibratura da parte di Tirreno Power dei sistemi di emissioni (SME).

Inoltre, i tecnici Arpal hanno dichiarato di aver accertato nel febbraio 2013 un valore di concentrazione delle polveri superiori al limite consentito.

La Procura rimanda al mittente le affermazioni circa le quali i tecnici avrebbero dichiarato “buona la qualità dell’aria”, che sarà al vaglio di consulenti nelle prossime udienze, anche con riferimento ai periodi anteriori e successivi al sequestro della centrale a carbone vadese.

Infine, dalla Procura savonese arriva la precisazione che le deposizioni dei tecnici Arpal hanno riguardato solo l’anno 2013, riscontrando, appunto, le irregolarità nelle prescrizioni ambientali indicate per il funzionamento della centrale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.