IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Juniores nazionali: il Savona di Capurro si aggiudica il derby fotogallery

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

Nonostante la tormentata situazione tecnica e gestionale societaria che ha portato in prima squadra alle dimissioni di Siciliano a cui è subentrato De Paola e nonostante la situazione climatologica con un allerta giallo/arancio in corso e un violento nubifragio che ha fatto iniziare l’atteso big match con un ritardo di oltre 30 minuti, i ragazzi della Juniores Nazionali del Savona si sono aggiudicati un combattutissimo derby con il risultato finale di 2 a 1.

Un debutto più che positivo quello del nuovo mister della Luca Capurro (una vecchia conoscenza, che ha preso il posto lasciato libero da Barresi promosso ad allenatore in seconda di Rossini e compagni) che si aggiudicandosi l’incontro guadagna 3 punti fondamentali per il campionato che lo portano a sorpassare il Vado e a collocarsi al terzo posto in classifica a sole 4 lunghezze dalla capolista Fossano per la prima volta costretta al pari in quel di Casale. Diverse le innovazioni tattiche approntate tra i biancoblù con Farci nell’inedito ruolo di centravanti e Brignone sceso a dar man forte come esterno basso di sinistro.

Il Savona FBC parte subito forte e, infatti, al 6′ si porta in vantaggio: angolo perfetto di D’Amoia per la testa dello squalificato Ghinassi (un rinforzo di lusso) che prende la mira e insacca. Al 25′ il Vado pareggia su calcio di rigore ineccepibile: sul dischetto si presenta Castiglione che con freddezza batte Pizzonia (apparso lontano dalla forma migliore). Primo tempo equilibrato che termina sul risultato di 1-1.

Al 53′ il Savona rompendo una marcata supremazia di manovra dei rossoblù di Monte segna il raddoppio ancora sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto del solito D’Amoia: questa volta a buttarla dentro è Sias neoentrato al posto di Zunino infortunatosi (causa una terribile capocciata) con il compagno Gambetta che è dovuto ricorrere al trasporto in ambulanza all’Ospedale Valloria per accertamenti  sostituito in campo da Deri. Tra i migliori meritano una citazione l’insuperabile Balla ed il subentrato Gibilaro negli striscioni e l’ottimo portiere Bracco, capitan Castiglione ed il furetto Romano tra i vadesi.

Il Savona dopo un avvio stentato pare abbia innestato la marcia giusta mentre per il Vado dopo il ridimensionamento delle ambizioni avvenuto a Fossano (una tripletta che non ammette repliche) questa seconda sconfitta consecutiva relega per la prima volta i rossoblù (seppure non abbiano demeritato) fuori dalla zona play off.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.