IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incidente sulla provinciale a Toirano, Carlo Galiano ancora in coma farmacologico

Condizioni stabili dopo la seconda operazione, prognosi sempre riservata

Pietra Ligure. Ancora condizioni stabili per Carlo Galiano, il 29enne di Tovo San Giacomo rimasto gravemente ferito nell’incidente stradale avvenuto sulla provinciale a Toirano, quando la sua moto si è scontrata frontalmente contro un furgoncino dei rifiuti.

Il paziente ha reagito bene alla seconda operazione chirurgica e tra lo staff medico del nosocomio pietrese trapela un cauto ottimismo, tuttavia si dovrà attendere l’evoluzione del quadro clinico nelle prossime ore.

Il 29enne ha riportato un grave trauma cranico e un grave trauma addominale: dopo un primo intervento chirurgico subito dopo l’incidente, venerdì scorso una seconda operazione al fegato.

Galiano resta ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure in coma farmacologico, sotto stretta osservazione medica e in prognosi riservata.

Il sinistro stradale si è verificato giovedì scorso intorno alle 16.30, quando il motociclista è stato trasportato d’urgenza, in codice rosso, all’ospedale di Pietra Ligure, dopo il tremendo scontro frontale nel quale è stato sbalzato violentemente sull’asfalto.

Sulle cause del violento impatto e la dinamica dell’incidente è stata aperta una indagine da parte dei carabinieri, intervenuti sul posto per i rilievi e gli accertamenti del caso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.