IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inchiesta “Sereni Orizzonti”, Spiga e Bonasera: “Preoccupati”. Il sindaco Fiorini: “Tuteleremo il servizio e i lavoratori”

L'intervento dei due consiglieri di minoranza spotornesi a margine dell'inchiesta condotta dalle Fiamme Gialle di Udine

Spotorno. “Abbiamo letto con preoccupazione le notizie apparse sulle pagine di IVG riguardanti l’arresto del fondatore di “Sereni Orizzonti”. Non vogliamo ovviamente entrare nel merito della vicenda giudiziaria che ci auguriamo si concluda in fretta, ma esprimiamo su queste pagine la speranza che tale situazione personale non pregiudichi il normale proseguimento della società”.

Con queste parole, Francesco Bonasera e Salvatore Massimo Spiga, consiglieri comunali di Spotorno del gruppo “Spotorno Che Vorrei”, intervengono sull’inchiesta che in queste ore ha coinvolto la società “Sereni Orizzonti”, attiva nel settore dell’assistenza per anziani, autosufficienti e no, e nella gestione di comunità terapeutiche – riabilitative per minori e adolescenti, con sedi operative in tutto il territorio nazionale.

Continuano i consiglieri di minoranza: “A Spotorno la “Sereno Orizzonti” gestisce il pensionato dell’Opera Pia Siccardi un’istituzione nel vero senso della parola non solo per gli spotornesi ma per tutti i ricoverati ed i loro familiari ospitati nella struttura. Siamo preoccupati per i dipendenti, numerosi che operano in provincia di Savona, nelle varie strutture di Borghetto, Calice, Savona ed Alassio. Siamo preoccupati per il futuro della nostra struttura nella quale è previsto tra l’altro un ampliamento dei posti letto, tramite un intervento in project financing,  grazie all’accordo che il Cda dell’Opera Pia fece con la direzione di “Sereno Orizzonti”. Sicuramente il cda dell’Ente monitorerà con attenzione l’evolversi della vicenda per evitare spiacevoli sorprese. Siamo comunque a disposizione dell’Ente per quanto potremmo eventualmente essere utili. Di incompiute a Spotorno ce ne sono purtroppo fin troppe. Ci auguriamo comunque che l’azienda possa superare tale situazione mantenendo servizi e posti di lavoro”.

In conclusione, Bonasera e Spiga non risparmiano una critica al primo cittadino spotornese: “Un’ultima considerazione, spiace non aver letto nella situazione che ci occupa una dichiarazione del Sindaco di Spotorno” concludono.

“A seguito della notizia dell’arresto, avvenuto questa mattina, di alcuni dirigenti della Sereni Orizzonti, azienda concessionaria della residenza protetta Maria Siccardi, l’ASP Opera Pia Siccardi Berninzoni, insieme all’amministrazione comunale, sta assumendo le necessarie informazioni per far luce sulla vicenda e soprattutto sugli eventuali sviluppi – afferma il sindaco Mattia Fiorini -. A questo scopo il consiglio di amministrazione dell’Opera Pia convocherà nei prossimi giorni un Cda straordinario, unitamente ad un incontro con i propri consulenti tecnici e legali per valutare la situazione e le eventuali azioni da porre in essere a tutela degli ospiti della struttura, dei lavoratori e del cantiere in corso per l’ampliamento della casa di riposo”.

“L’amministrazione comunale garantisce il massimo supporto e collaborazione all’Ente ed è in stretto contatto con gli amministratori locali dei Comuni dove insistono altre strutture dell’azienda, con i quali verranno valutate, se necessarie, azioni collettive”.

“L’amministrazione comunale ed il Consiglio di Amministrazione vigileranno affinché l’azienda assicuri il proseguimento del servizio assistenza degli ospiti, la tutela dei lavoratori e dei fornitori e artigiani anche locali che operano come indotto della casa di riposo. Fondamentale sarà inoltre garantire la prosecuzione degli investimenti in atto per l’ampliamento della struttura, che andranno a garantire ulteriori servizi e risposta occupazionale sul nostro territorio” conclude il primo cittadino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.