IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Golfo dell’Isola saluta con grande successo la nona edizione di Swimtheisland fotogallery

Manifestazione sempre più in crescita e di respiro internazionale: mai così tanti iscritti come quest'anno

Bergeggi. Conclusa con successo e rinnovata partecipazione Swimtheisland Bergeggi 2019, rassegna giunta alla nona edizione.

Generica

Fine settimana nel Golfo dell’Isola dedicato al nuoto in acque libere tra turismo e promozione del territorio. La manifestazione è stata sponsorizzata da Jaked e TriO Events, con la partecipazione dei Comuni di Bergeggi, Spotorno, Noli e Vezzi Portio e in collaborazione col consorzio dell’Area Marina Protetta di Bergeggi, con la Società Italiana Salvamento, l’Asd Olimpia Sub e la Lega Navale di Spotorno.

Venerdì 4 si è tenuto il “pre evento”, con musica e un’iniziativa a sfondo ambientale. Nell’occasione sono state infatti recuperate dal fondale una barca, sdraio, sedie, vecchi pneumatici e altri rifiuti.

Sabato, presa il via la parte sportiva, si sono cimentati i bambini (dai 6 ai 12 anni) su distanze di 100, 200, 400 metri e le famiglie, fino agli 800 metri.

Domenica l’evento agonistico è entrato nel vivo, con le distanze brevi (800 metri), singoli e staffetta. Medio fondo, quindi 1800 metri e 3500 metri. E fondo, col lungo 6000 metri e la combinata 1800+6000 metri.

Le giornata è quindi terminata con le cerimonie finali di premiazione, alla presenza dei sindaci di Bergeggi e Spotorno Roberto Arboscello e Mattia Fiorini, all’Assessore al Turismo del Comune di Spotorno Cristina Secchi e al rappresentante del Consorzio dei commercianti spotornesi Matteo Camìa.

Oltre 3.200 gli atleti ad aver partecipato alla manifestazione, provenienti da tutta Italia e non solo. Non pochi infatti i nuotatori giunti da altri Paesi quali Stati Uniti, Francia, Australia e Olanda.

Ospite d’eccezione, nonché vincitore della combinata, Matteo Furlan, campione italiano nella 10 km, argento nella 25 km ai Mondiali di Budapest del 2017 e sempre secondo ai campionati europei del 2016, tenutisi in Olanda. “È stata un’esperienza diversa dal mio standard – ha dichiarato – perché qua aiutavo l’organizzazione, ero qua con uno stand e ci siamo divertiti. Ho visto l’evento dalla parte dell’organizzazione, partecipando alle premiazioni e alle partenze. È stata un’esperienza diversa dalle solite in cui gareggiavo e basta. Poi oggi ho avuto la possibilità di gareggiare in un bel contesto. Mi sono divertito e spero che la gente con cui ho avuto a che fare in questi giorni si sia divertita quanto me. Il mio prossimo obiettivo sono gli Europei, cui punterò a partecipare nella 10 e sicuramente nella 25 chilometri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.