IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giustenice, finanziamento regionale da 50 mila euro per i lavori di rifacimento dell’acquedotto foto

L'intervento per garantire il servizio idrico

Giustenice. Sono iniziati, nei giorni scorsi, i lavori di rifacimento di una tratta dell’acquedotto comunale che alimenta le frazioni di Valsorda e Ca Tenci nel comune di Giustenice.

Lo ha annunciato il sindaco Mauro Boetto, dopo che l’amministrazione comunale aveva ricevuto un finanziamento regionale per dare esecuzione all’opera: l’intervento prevede una spesa di 50 mila euro.

“Questa tratta del nostro acquedotto, a seguito di alcuni movimenti franosi per gli eventi alluvionali avvenuti nei mesi di ottobre-novembre del 2018, è stata fortemente danneggiata, con ripercussioni in merito all’approvigionamento dell’acqua per le due frazioni del nostro comune” spiega Boetto.

“Per garantire il servizio idrico la tratta dell’acquedotto verrà quindi ripristinata e messa in sicurezza in un nuovo sedime, anche in funzione preventiva rispetto ad altri possibili smottamenti” conclude il sindaco.

I lavori riguardano, nello specifico, il ripristino del tratto di tubazione interrata dell’acquedotto comunale passante in località Gatele – Cian di Cuco. Tali lavori prevedono l’intercettazione della tubazione esistente, in località “Cian di Cuco” e la sostituzione con una nuova tubazione che attraverserà un breve tratto di area boscata (circa mt. 135) e proseguirà lungo la strada forestale “Cabanun – Carbun e Cian di Cuco” (circa 565 mt.), fino a ricollegarsi con la tubazione esistente in località “Gatele”.

La lunghezza complessiva del nuovo tratto di acquedotto in progetto sarà di 700 metri circa.

L’intervento nel dettaglio consisterà nella realizzazione di scavo a sezione ristretta per l’alloggiamento tubazione, la posa di una nuova condotta in polietilene che sostituirà il vecchio tubo in ferro, la posa di pozzetti d’ispezione prefabbricati con caditoia carrabile in ghisa e soprattutto il posizionamento di numerose saracinesce con attacco per l’antincendio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.