IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sindacati in lutto per la scomparsa di Pierangelo Massa: il cordoglio della Uil Liguria foto

Figura di spicco del sindacalismo, si è spento all'età di 73 anni. Pd: "Punto di riferimento per tanti lavoratori"

Più informazioni su

Provincia. “Ieri notte è mancato al nostro affetto Piero Massa, un sindacalista di grande sensibilità, un amico, un compagno di mille battaglie”. Così, la Uil Liguria e tutta la segreteria generale commentano la notizia della scomparsa del sindacalista genovese.

Continuano dalla segreteria: “Ci stringiamo attorno alla famiglia e alla Uil Pensionati, categoria di cui era segretario generale dal 2016”.

Cresciuto a pane e siderurgia, Piero Massa ha attraversato la storia dei metalmeccanici in tutte le sue fasi per poi guidare prima la Uil territoriale genovese e poi, per un decennio, la Uil a livello regionale. Massa è stato un sindacalista sensibile, grande lettore e interprete delle dinamiche socio politiche della Liguria e del Paese.

Genovese doc, dopo la scuola siderurgica entra giovanissimo all’Italsider di Genova, dopo un anno si iscrive alla Uilm e, all’età di 19 anni, diventa delegato di fabbrica nel reparto siderurgia. Partecipa attivamente alla FLM, federazione lavoratori metalmeccanici fino allo scioglimento, e approda nel 1994 alla segreteria generale dei metalmeccanici  Uilm di Genova. Nel 1999 Massa passa alla guida della Uil territoriale, diventando segretario dell’area metropolitana di Genova, la sua carriera confederale si conclude a fine 2016, quando diventa segretario ligure dei pensionati della Uil. Massa era anche presidente del Centro Studi Liguria con il quale aveva promosso diversi dibattiti intorno all’invecchiamento attivo e al rilancio della regione.

Concludono dalla Uil: “Ricordiamo con grande affetto il sindacalista che aveva sempre una parola per tutti e che ha sempre rivolto le sue attenzioni verso i più fragili della catena sociale. Massa lascia un vuoto incolmabile ma anche diversi progetti che noi tutti ci impegneremo portare avanti”.

Anche la Cisl Liguria e Genova si è stretta idealmente attorno ai familiari e ai colleghi della Uil per la scomparsa di Massa. Luca Maestripieri, segretario generale Cisl Liguria, ha dichiarato: “Se ne è andato un amico, prima che uno stimato collega. Piero e’ sempre stato un esempio di sensibilità verso i più deboli, un sindacalista leale e di grande onestà intellettuale. Ci mancherà”.

E intanto arrivano i primi messaggi anche dai partiti: “Un grande sindacalista, che ha partecipato alle più importanti vertenze degli ultimi anni e un punto di riferimento per il mondo del lavoro ligure – affermano dal partito Democratico -. Piero ha dedicato tutta la sua vita al sindacato e lo ha fatto sempre con determinazione, coraggio, grande stile e con una solida cultura riformista, che traeva forza dalla sua storia socialista e democratica”.

“Ha sempre avuto presente e perseguito l’interesse generale e mai i particolarismi corporativi. Ma Piero era anche una persona ironica e gentile, un uomo di grande generosità che ci mancherà molto. Condoglianze alla famiglia da parte di tutto il partito Democratico”.

“Regione Liguria e la giunta regionale esprimono cordoglio e vicinanza alla famiglia per la scomparsa di Pierangelo Massa, segretario regionale della Uil Pensionati Liguria e, dal 2007 al 2016, segretario regionale della Uil Liguria. Massa era nato a Genova, a Cornigliano, nel 1946, ed era entrato molto giovane allo stabilimento Italsider. La scomparsa di Massa rappresenta una grave perdita per tutto il mondo del lavoro e del sindacato della Liguria”.

Il funerale si svolgerà domani a Genova, nel quartiere di San Teodoro, al Santuario di San Francesco da Paola, salita San Francesco 44. Alla celebrazione parteciperà il segretario generale della UIL nazionale Carmelo Barbagallo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.