IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Città di Savona: Mura alza ancora il target, Scaramuzza sottoscrive foto

Marco Mura racconta il meeting di ieri e di domani a Ivg.it: Bogliolo, Tokyo 2020, i concorsi, la Rai. Scaramuzza conferma l'impegno del Comune.

Savona. Il successo dell’edizione 2019 del meeting internazionale Città di Savona – Memoria Giulio Ottolia è stato certificato nei giorni scorsi dai ranking nazionali e internazionali. Quarto in Italia, vicino alla top 100 mondiale, l’evento Savonese cresce anno dopo anno, affrontando con successo le difficoltà che di volta in volta trova sulla sua strada. Marco Mura, direttore dell’evento, e Maurizio Scaramuzza, assessore allo sport del Comune di Savona, hanno parlato con noi di passato e futuro del meeting.

Marco Mura, il 2018 sembrava quasi impareggiabile, invece il 2019 è stato addirittura meglio.
Abbiamo sicuramente patito un meteo non favorevole: siamo sempre stati abituati al vento a favore, invece questa volta era contrario, la temperatura era bassa e l’umidità alta. Tutto questo può essere dannoso, soprattutto per la velocità. Ma, non a caso, la compensazione tecnica è giunta dopo: siamo riusciti a trasformare il meeting, non basandolo solo sulla velocità, ma rendendolo una gara a 360°. Non è un caso che ben tre dei nuovi record siano giunti dai concorsi: ora è davvero un meeting di corse, lanci e salti e questo ci ha davvero aiutati.

Guardando al futuro, all’anno olimpico, si può pensare a un meeting ancora più internazionale?
L’anno olimpico è un anno speciale: la stagione per ottenere gli standard per andare ai Giochi finisce il 29 giugno e la data di metà maggio per la nostra gara è strategica. In Europa ci saranno già tanti atleti di tutto il mondo, gireranno, sarà più facile avere nomi di peso anche a Savona.

Se dovessi scegliere una star di questi meeting, che nome faresti?
Luminosa Bogliolo. Lei è la storia di questo meeting e ci sono fattori emotivi, che affiancano quelli tecnici: è allenata da Ezio Madonia, che era un atleta di Giulio Ottolia, al quale il meeting è intitolato e che si allenava alla Fontanassa; è un’atleta della Polizia di Stato, per cui lavoro, e del Cus Genova, come me; ed è di Alassio, dietro casa.

Diretta streaming, telecamere Sky: il 2020 può essere l’anno del grande balzo?
Se la Fidal farà una valutazione prettamente meritocratica, a Savona dovrebbe esserci la diretta Rai, com’è per il Golden Gala di Roma, per i meeting di Rovereto, Padova e Lignano, considerando che proprio Lignano è stato sorpassato quest’anno sia da Savona, sia da Nembro.

I Giochi si avvicinano, dicevamo: dopo Doha e prima di Tokyo, come vedi l’atletica italiana?
A Doha ci sono stati bellissimi segnali, l’atletica italiana è cresciuta molto rispetto a Londra 2017. Atleti giovani si affacciano sul palcoscenico internazionale: l’eroe di Doha, perché di eroe si può parlare, è stato Davide Re.

Felice e soddisfatto anche Maurizio Scaramuzza: “Da appassionato di atletica, questo per me è un regalo – chiosa – Credo che Marco Mura abbia capacità e professionalità enormi, è lui il meeting. E, per quanto riguarda l’amministrazione, noi lo appoggiamo al mille per cento”. Poi parla del futuro: “Bisogna e possiamo migliorare: credon che per l’anno olimpico sia importante riportare a Savona Filippo Tortu, che ha sempre parlato bene della nostra pista – spiega – e avrei piacere di vedere qui anche Davide Re, che poi è ligure. Quarti in Italia quest’anno, dobbiamo fare ancora di più e possiamo puntare al terzo posto: io tenterò di alzare il budget dell’amministrazione, ma per la prima volta non siamo noi a dover cercare gli sponsor, ma sono loro a venire a cercare noi”. Per l’amministrazione, importante anche l’impianto: “La pista è meravigliosa, ma tutta la struttura è stata rimessa a nuovo, grazie ai campionati paralimpici, ed era un impiano che stava andando in rovina. Oggi è un patrimonio da valorizzare“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.