IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciangherotti: “Treni in orario? E’ il minimo sindacale… Serve decoro e sicurezza nelle stazioni”

Nuovo intervento sul trasporto ferroviario nel ponente savonese

Albenga. “Trenitalia sbandiera, dal suo punto di vista giustamente, i dati di un questionario che lei stessa ha commissionato e che dice come sia in aumento il gradimento dei viaggiatori nei confronti del trasporto regionale su ferro. Faccio parte, in maniera privilegiata, del ‘popolo dei pendolari’, visto che più volte a settimana prendo il treno per raggiungere Genova. A me nessuno ha posto questionari o interviste, ma non è questo il punto. Il punto è che i treni continuano a viaggiare troppo spesso in ritardo, le carrozze sono spesso sporche, obsolete e rumorose, prive di ogni tipo di confort”.

Così Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale ad Albenga e assessore provinciale, che torna sul tema del trasporto ferroviario e della situazione delle stazioni del ponente savonese.

“Un problema per tutta la regione, ma soprattutto per il Savonese, strozzato ancora da un binario unico che, inevitabilmente, crea grossi problemi e ritardi. Per non parlare delle stazioni. Ho denunciato nei giorni scorsi le condizioni dell’atrio della stazione di Albenga, ma anche il piano binari ha criticità pesanti, a cominciare dalla mancanza del bar, visto che il vecchio punto ristoro è chiuso da tempo e i bagni, nonostante l’impegno degli addetti alle pulizie, sono utilizzati in maniera poco urbana non tanto dai viaggiatori, quanto dalla miriade di sbandati che bazzica attorno alla stazione”.

“Devo dire che il problema del decoro delle stazioni non riguarda solo Albenga, ma gran parte delle stazioni del Ponente. Guardando dai finestrini si vedono spesso, a Borghetto, Loano, Pietra Ligure, bivacchi di sbandati, mentre la stessa Savona, nelle ore serali, ha denunciato problemi di ordine pubblico. Non basta che Trenitalia, del resto finanziata dai contribuenti, non solo con i biglietti, ma anche con i contributi della Regione Liguria, si impegni nella puntualità dei convogli, deve intervenire per garantire il decoro e la sicurezza delle sue stazioni, visto che sono nel centro cittadino e, soprattutto, rappresentano il biglietto da visita per i turisti”.

“Fare arrivare i treni in orario è il minimo sindacale, non un traguardo” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.