IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caos treni in Liguria, Salvatore (M5S) replica a Trenitalia: “Per loro tutto ok. I liguri si sono inventati tutto”

Duro attacco dell'esponente regionale pentastellato

Provincia. “Per la serie: ‘Il paziente è morto, ma non è colpa del medico, è stato il bisturi’. Trenitalia ed RFI sono aziende collegate che fanno parte della stessa Holding. È abbastanza intuibile che chi gestisce i treni e chi gestisce i binari si parli, comunichi. Queste aziende fanno tutte capo a Ferrovie dello Stato e sono a stretto contatto. Non sottovalutiamo i cittadini, perché i liguri sono molto più intelligenti di quello che pensate. Non basta giocare a ‘spacchettare’ il servizio per rimpallare le responsabilità e finire, come al solito, che non è colpa di nessuno”.

Così, la capogruppo regionale Alice Salvatore replicando a Trenitalia.

“Secondo quanto dichiarato – continua – i liguri tutti sarebbero incapaci: Trenitalia dice infatti che gli autobus in sostituzione dei treni c’erano e funzionavano. Ci state dicendo che centinaia di passeggeri che non sono andati a lavorare non sanno come si prende un autobus? Che a Savona sono rimasti bloccati senza riuscire a tornare nel resto della Liguria perché non sapevano dove erano le stazioni del bus?”.

“È stato dichiarato che sono stati spediti migliaia di SMS di informazioni, che c’erano decine di addetti alle stazioni per informare i passeggeri, che erano a disposizione applicazioni avveniristiche per conoscere la situazione… eppure i cittadini si lamentavano di essere rimasti nel buio più totale. Apprendiamo dunque con sconcerto che i liguri non sanno parlare con un responsabile, non sanno usare lo smartphone e non sanno leggere un SMS”.

“Il ‘fattore pioggia’ poi fa sorridere. Capiamo che gli alti vertici delle aziende stanno a Roma, ma che in Liguria quando piove ci siano danni e problemi lo sa tutta Italia. Nessuno ha pensato a prevenire l’ennesimo disagio? Trenitalia, ingenua e ignara, non sa che i binari si allagano? E non ne discute con RFI? Non si parlano tra loro aziende che fanno capo allo stesso gruppo?”.

“Queste schermaglie ‘tecniche’ ci fanno capire ancora meglio quanto sia fondamentale togliere i soldi a Trenitalia, in modo da smetterla di giocare dietro alle sottigliezze e arrivare una volta per tutte ai fatti”, conclude Alice Salvatore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.